Contributi fino all’80 per cento della spesa ammissibile ai Comuni, anche in forma associata, per la realizzazione e l’allestimento dei centri di riuso.

L’articolo 4, comma 1, della LR 20/2015 autorizza l’Amministrazione regionale a concedere ai Comuni, anche in forma associata, contributi fino all’80 per cento della spesa riconosciuta ammissibile per la realizzazione e l’allestimento dei centri di riuso di cui all’articolo 180 bis, comma 1, lettera b), del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152 (Norme in materia ambientale).

Il regolamento, approvato con decreto del Presidente della Regione n. 176 del 28 agosto 2015, è pubblicato nel BUR SO n. 34 del 2 settembre 2015.

PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA 
La domanda di contributo per ogni singolo intervento è presentata, dal soggetto competente ai sensi dell’articolo 48 della L.R. 18/2015, al Servizio disciplina gestione rifiuti e siti inquinati della Direzione centrale ambiente ed energia, entro il termine del 30 giugno di ogni anno.
Per il 2016 il termine è stato spostato al 15 settembre 2016 dall’articolo 3, comma 29, della legge regionale 11 agosto 2016, n. 14 (Assestamento di bilancio).

SPESE AMMISSIBILI A CONTRIBUTO
Sono ammissibili a contributo le spese indicate all’articolo 5 del Regolamento.

RIFERIMENTI NORMATIVI
1. Articolo 4, comma 1 della legge regionale 6 agosto 2015, n. 20 (Assestamento del bilancio 2015 e del bilancio pluriennale per gli anni 2015-2017 ai sensi dell’articolo 34 della legge regionale 21/2007).
2. Regolamento approvato con decreto del Presidente della Regione n. 0176/Pres. del 28 agosto 2015, pubblicato nel BUR Supplemento ordinario n. 34 del 2 settembre 2015.
3. Linee guida regionali per la realizzazione e la gestione dei centri di riuso, approvate con deliberazione della Giunta regionale 22 luglio 2015,n. 1481, pubblicata nel BUR 5 agosto 2015, n. 31.