Il tecnico competente in acustica è la figura professionale idonea ad effettuare le misurazioni, verificare l'ottemperanza ai valori definiti dalle vigenti norme, redigere i piani di risanamento acustico e svolgere le relative attività di controllo.

La professione di tecnico competente in acustica può essere svolta previa iscrizione nell'elenco nominativo dei soggetti abilitati a svolgere tale professione, istituito presso il Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare, sulla base dei dati inseriti dalle regioni o province autonome.


Indicazioni operative per la presentazione delle istanze per il riconoscimento del titolo di tecnico competente in acustica a seguito dell’entrata in vigore del d.lgs. 17 febbraio 2017, n. 42 (Disposizioni in materia di armonizzazione della normativa nazionale in materia di inquinamento acustico).

Coloro che, successivamente alla data del 19 aprile 2017, intendono presentare per la prima volta istanza per l’inserimento nell’elenco nazionale di cui all’articolo 21, comma 1 del d.lgs. 42/2017, possono presentare alla Regione, nei modi e nelle forme stabilite dal decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445, istanza di inserimento nell'elenco nominativo dei soggetti abilitati a svolgere la professione di tecnico competente in acustica, secondo quanto previsto nell’allegato 1 del d.lgs. 42/2017.

Per i soggetti che hanno ottenuto il riconoscimento della qualificazione di tecnico competente in acustica da parte della Regione ai sensi del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri del 31 marzo 1998, entro e non oltre il 19 aprile 2018, possono presentare alla Regione stessa, nei modi e nelle forme stabilite dal decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445, istanza di inserimento nell'elenco nominativo dei soggetti abilitati a svolgere la professione di tecnico competente in acustica, secondo quanto previsto nell’allegato 1 del d.lgs. 42/2017.

Infine, coloro che successivamente alla data del 19 aprile 2017, volessero avvalersi della fattispecie di cui all’articolo 22, comma 2, del d.lgs. 42/2017 (regime transitorio quinquennale per i diplomati), devono trasmettere alla Regione, entro e non oltre il 19 aprile 2018, la comunicazione di avvio dell’attività professionale in materia acustica, in modo non occasionale, ai sensi dell’articolo 22, comma 2, lettera a) del citato d.lgs. 42/2017. Tali soggetti potranno successivamente trasmettere, una volta concluso il periodo di almeno quattro anni nell’attività professionale in materia acustica applicata, entro e non oltre il 19 aprile 2022, nei modi e nelle forme stabilite dal decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445, istanza di inserimento nell'elenco nominativo dei soggetti abilitati a svolgere la professione di tecnico competente in acustica, dichiarando, in particolare, il possesso dei requisiti di cui all’articolo 22, comma 2 del citato decreto legislativo.

L’istanza, per la quale può essere utilizzata la specifica modulistica predisposta dall’ufficio, deve essere trasmessa, a mezzo posta elettronica certificata (PEC) all’indirizzo: ambiente@certregione.fvg.it , al Servizio tutela da inquinamento atmosferico, acustico ed elettromagnetico della Direzione centrale ambiente ed energia della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia.