È lo sviluppo che soddisfa i bisogni delle generazioni attuali senza compromettere la capacità delle future di soddisfare i loro bisogni (rapporto Brundtland).

La Regione si ispira al concetto di “sostenibilità ambientale” inteso come "equilibrio fra il soddisfacimento delle esigenze presenti senza compromettere la possibilità delle future generazioni di sopperire alle proprie" (cfr. Rapporto Brundtland del 1987). Questo principio è fatto proprio anche nell’azione dell’autorità ambientale, che ha il compito di orientare, includendovi le priorità desunte dalla situazione dell’ambiente rilevata in Friuli Venezia Giulia, i programmi che utilizzano fondi comunitari (POR – FESR, PSR, FSE) collaborando con le autorità di programmazione/gestione degli stessi, affinché la sostenibilità ambientale degli interventi finanziati si coniughi e si armonizzi con la sostenibilità sociale ed economica. Il ruolo di autorità ambientale della Regione Friuli Venezia Giulia è assegnato al Direttore centrale dell’a mbiente ed energia con la DGR 678/2013.