Il PPR ha lo scopo di integrare la tutela e la valorizzazione del paesaggio nei processi di trasformazione territoriale, anche come leva significativa per la competitività dell’economia regionale. Sono consultabili i documenti e le relative attività.

In attuazione al Codice dei beni culturali e del paesaggio e della Convenzione europea del paesaggio, la Regione FVG ha approvato il Piano Paesaggistico Regionale (PPR-FVG).

Il PPR-FVG è un fondamentale strumento di pianificazione finalizzato alla gestione del territorio nella sua globalità e nella prospettiva di uno sviluppo sostenibile, con lo scopo di integrare la tutela e la valorizzazione del paesaggio nei processi di trasformazione territoriale, anche come leva significativa per la competitività dell'economia regionale.

La Regione ha elaborato il PPR-FVG attraverso un percorso graduale e partecipato considerando sia lo spirito della Convenzione europea del paesaggio che i contenuti del Codice dei beni culturali e del paesaggio. Alla redazione del PPR-FVG ha provveduto il Gruppo di lavoro inter istituzionale (Regione FVG, UNIUD, UTI Carnia, MFSN, ERPAC) in co-pianificazione con il MiBACT. Ai contenuti del Piano hanno contribuito tutti i cittadini attraverso l'Archivio delle segnalazioni on-line, gli enti locali che hanno stipulato gli accordi, istituzioni e portatori d'interesse.

Il PPR-FVG è organizzato in una parte statutaria, una parte strategica e una dedicata alla gestione. Il Piano riconosce le componenti paesaggistiche attraverso i seguenti livelli di approfondimento fondamentali:
- a scala generale omogenea riferita agli "ambiti di paesaggio" (ai sensi dell'articolo 135 del Codice);
- a scala di dettaglio finalizzato al riconoscimento dei "beni paesaggistici" (ai sensi degli articoli 134 e 143 del Codice) che comprende: immobili e aree dichiarati di notevole interesse pubblico; aree tutelate per legge; ulteriori contesti individuati dal piano.

E' improntato a visione strategica riferita all'intero territorio regionale che considera il paesaggio come un punto di forza per lo sviluppo della regione e la qualità della vita dei cittadini.

Il Piano paesaggistico della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia è stato, approvato con Decreto del Presidente della Regione del 24 aprile 2018, n. 0111/Pres, e pubblicato sul Supplemento ordinario n. 25 del 9 maggio 2018 al Bollettino Ufficiale della Regione n. 19 del 9 maggio 2018  ed è efficace dal 10 maggio 2018.

Da questa pagina è possibile scaricare gli elaborati del PPR-FVG approvati.

OSSERVAZIONI SUL PIANO

Con la deliberazione della Giunta regionale del 15 marzo 2018, n. 584 , sono state assunte le determinazioni relative alle 161 osservazioni pervenute alla pec territorio@certregione.fvg.it presentate a seguito della nuova adozione del piano paesaggistico regionale riportate nel Documento “ Report delle controdeduzioni alle osservazioni ”.

Ritorna all'indice

ACCORDO TRA IL MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO E LA REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA

In data 14 marzo 2018 è stato sottoscritto digitalmente l’accordo tra il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo e la Regione autonoma Friuli Venezia Giulia “Piano paesaggistico della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia – Accordo di cui all’articolo 143, comma 2, del D.Lgs 42/2004, ai sensi dell’a rticolo 15 della legge 7 agosto 1990, n. 241”.

Ritorna all'indice

A - RELAZIONE GENERALE

Allegato Titolo
All.1 0) Elenco elaborati PPR FVG (all. 1)
All.2 A) Relazione generale (all.2)
   

Ritorna all'indice

D - BENI PAESAGGISTICI: BENI DICHIARATI DI NOTEVOLE INTERESSE PUBBLICO E ULTERIORI CONTESTI

Allegato Titolo
 All. 23 a) Comune di Aquileia.. Parco de Ritter
 All. 24 b) Comune di Aquileia. Zone Centenara, San Marco Belvedere
 All. 25 c) Comune di Artegna Colle di San Martino e della zona circostante
 All. 26 d) Comuni di Povoletto, Remanzacco, Premariacco e Buttrio Roggia Cividina
 All. 27 e) Comuni di Chions e San Vito al Tagliamento. Zona delle Risorgive
 All. 28 f) Comuni di Cividale, San Pietro al Natisone e Premariacco.. Sponde del fiume Natisone
 All. 29 g) Comune di Comeglians. Colle San Giorgio
 All. 30 h) Comune di Duino Aurisina
 All. 31 i) Comune di Fagagna. Collina detta del Cardinale
 All. 32 j) Comune di Gorizia.. Sponde del fiume Isonzo
 All. 33 k) Comune di Gradisca d’Isonzo. Parco pubblico ed il “Mercaduzzo”
 All. 34 l) Comuni di Monfalcone e Doberdò del Lago. Zona a nord del Lisert
 All. 35 m) Comune di Monrupino
 All. 36 n) Comune di Moruzzo. Borgo di Santa Margherita del Gruagno
 All. 37 o) Comune di Muggia
 All. 38 p) Comuni di Muggia e San Dorligo della Valle. Zona dei Laghetti delle Noghere
 All. 39 q) Comune di Polcenigo. Zone delle sorgenti del fiume Livenza, nelle località Gorgazzo e Santissima
 All. 40 r) Comune di Pordenone. Parco Querini
 All. 41 s) Comune di San Daniele del Friuli. Zona del capoluogo e terreni circostanti
 All. 42 t) Comune di San Dorligo della Valle
 All. 43 u) Comune di San Giorgio di Nogaro.Parco Vucetich
 All. 44 v) Comune di San Giovanni al Natisone, Parco de Puppi
 All. 45 w) Comune di Sauris. Conca di Sauris
 All. 46 x) Comune di Sesto al Reghena. Zona del centro storico e dei prati Burovich
 All. 47 y) Comune di Sgonico. Zona del Comune di Sgonico
 All. 48 z) Comune di Tarcento, Colle di Santa Eufemia
 All. 49 aa) Comune di Tarvisio. Zona dei laghi di Fusine in Val Romana
 All. 50 bb) Comune di Tarvisio. Abitato comunale di Tarvisio e terreni circostanti
 All. 51 cc) Comune di Tarvisio. Zona del Monte Santo di Lussari
 All. 52 dd) Comune di Trieste – Aree paesaggistiche del Carso
 All. 53 ee) Comune di Trieste. Aree paesaggistiche del flysch sottostanti il ciglione carsico
 All. 54 ff) Comune di Trieste- Città
 All. 55 gg) Comune di Udine. via Zanon
 All. 56 hh) Comune di Udine. Giardino dell’ex palazzo Mangilli ora del Torso
 All. 57 ii) Comune di Udine. Giardino Ricasoli e zona verde di Piazza Patriarcato
 All. 58 jj) Comune di Udine. Parco dell’ex palazzo Antonini ora della Banca d’Italia
 All. 59 kk) Comune di Udine. Parco del Palazzo Florio
 All. 60 ll) Comune di Udine. Ex Parco della Rimembranza
 All. 61 mm) Comune di Udine. Giardino di Piazza I Maggio
 All. 62 nn) Comuni di Udine, Campoformido, Palmanova, Pradamano, Reana del Rojale, Tavagnacco, S. Maria la Longa, Pozzuolo del Friuli, Mortegliano, Pavia di Udine, Bicinicco. Zona delle rogge


 

Ritorna all'indice