Contributi a persone disabili per l'acquisto e l'adattamento di autoveicoli per il trasporto privato.

E’ un contributo per l’acquisto e l’adattamento di autoveicoli per il trasporto personale e per il conseguimento dell’abilitazione alla guida che viene concesso per adattamenti finalizzati a consentire alla persona disabile di entrare e uscire dall’abitacolo per sedersi al posto di guida oppure essere trasportato in sicurezza.

Spese finanziabili

Le spese finanziabili sono le seguenti:
- acquisto di autoveicolo nuovo o usato destinato ad essere adattato per il trasporto personale di disabili fisici;
- interventi di adattamento su autoveicoli nuovi o usati per consentire il trasporto personale di disabili fisici;
- acquisto di autoveicoli usati già adattati;
- conseguimento di patente A, B o C speciale.

Ritorna all'indice

Destinatari

I destinatari sono le persone disabili permanentemente non deambulanti residenti in Regione o chi ne fa le veci.

I richiedenti :
- non devono essere proprietari di altro autoveicolo adeguato a soddisfare le stesse esigenze di mobilità al momento dell'erogazione del contributo
- non devono aver presentato domande di contributo ad altri enti pubblici per lo stesso fine
- non devono avere un ISEE del proprio nucleo familiare superiore ai 25.000 euro.

Ritorna all'indice

A chi rivolgersi

Le domande possono essere presentate presso l’Azienda per l’assistenza sanitaria (AAS) competente per territorio, prima del sostenimento delle relative spese, da parte della persona disabile o dai soggetti esercenti la potestà, tutela o dall’amministratore di sostegno.

Le domande vanno compilate utilizzando l’apposita modulistica (allegato B al Regolamento) e sono corredate dalla certificazione comprovante la permanente impossibilità di deambulazione e da un preventivo di spesa di data non anteriore a 60 giorni dalla data di ricevimento della domanda da parte delle AAS.

La permanente impossibilità di deambulazione si deve evincere chiaramente dall’attestazione dello stato di handicap (legge 104/92) oppure dal certificato di invalidità civile (legge 118/71), altrimenti è necessario compilare un certificato aggiuntivo redatto secondo il modello di cui all’allegato A al regolamento.

Ritorna all'indice

Calcolo del contributo

 Il calcolo del contributo varia in relazione all'ISEE del nucleo familiare e alla tipologia della spesa ammessa secondo la seguente tabella:

  Acquisto nuovo/usato Adattamento Usato già adattato Patente speciale
Spesa max ammissibile 18.000 20.000 18.000 1.500
Finanziamento della spesa con Isee fino a 11.000 euro 40% 95% 60% 95%
Finanziamento della spesa con Isee da 11.000 a 25.000 euro        20% 85% 40% 85%

Ritorna all'indice

Concessione del contributo

L’ufficio competente, dopo aver verificato l’ammissibilità delle domande e la regolarità della documentazione ricevuta, provvede alla concessione dei contributi in ordine cronologico nei limiti delle risorse disponibili, erogando anticipatamente il 50% del contributo spettante.

Contestualmente all’erogazione l’ufficio competente comunica al richiedente il termine entro il quale produrre la documentazione necessaria all’ottenimento del saldo del contributo.

Le domande non finanziate per insufficienza di fondi rimangono valide fino alla fine del secondo esercizio finanziario successivo a quello di riferimento, allo scadere del quale la domanda e la documentazione allegata sono restituite.

I beneficiari dei contributi possono presentare nuova domanda dopo sette anni dalla data di concessione.

 

Ritorna all'indice