Misura attiva di sostegno al reddito (MIA) e Integrazioni regionali al Reddito di Inclusione (ReI FVG).

AVVISO IMPORTANTE: Sospensione delle erogazioni e decadenza dalle misure regionali di sostegno al reddito in corso di concessione a seguito dell'avvio del Reddito di Cittadinanza

L’articolo 9, comma 19, della legge regionale 28 dicembre 2018, n. 29 stabilisce che:

  • le misure regionali di sostegno al reddito attualmente in corso di concessione rappresentate dalla Misura attiva di sostegno al reddito (MIA)e dalle integrazioni regionali al Reddito di Inclusione (ReI FVG), non sono compatibili con il Reddito di Cittadinanza;
  • a seguito dell’avvio del Reddito di Cittadinanza le erogazioni delle misure regionali sono sospese e possono essere riattivate a favore dei soli beneficiari che non possono accedere al Reddito di Cittadinanza;
  • le modalità e le tempistiche della sospensione e della decadenza sono definite con deliberazione della Giunta regionale.

Con deliberazione di Giunta regionale n. 592 del 12 aprile 2019 sono state definite le seguenti r egole di sospensione delle erogazioni e di decadenza dalle misure regionali:

  • per la MIA: sono erogate fino alla rata riferita al bimestre di marzo-aprile 2019 e sono sospese a decorrere dalla rata riferita al bimestre maggio-giugno 2019.

Le eventuali erogazioni di MIA ancora spettanti dopo tale data sono riattivate per i soli beneficiari che entro il 30 settembre 2019 hanno presentato domanda di Reddito di Cittadinanza e non hanno avuto accesso per mancanza dei requisiti previsti. Se il nucleo ha avuto accesso al Reddito di Cittadinanza o se non ha presentato domanda di Reddito di Cittadinanza entro il 30 settembre 2019 decade dalla MIA con decorrenza dal 1° maggio 2019.

  • per il  ReI FVG: l’articolo 13 del Decreto Legge n. 4/2019 prevede che i beneficiari di Reddito di Inclusione continuano a beneficiarne fino alla sua conclusione, salvo che il nucleo non acceda al Reddito di Cittadinanza. Le integrazioni regionali al ReI seguono la medesima regola e pertanto non sono soggette a sospensione e saranno corrisposte fino alla mensilità in cui il nucleo risulta essere beneficiario di ReI.

Per ulteriori informazioni è possibile chiamare il numero 0432 805645 il martedì dalle 14.00 alle 16.00 o scrivere una e-mail all'indirizzo consulenza.reddito@regione.fvg.it

 

Ritorna all'indice

Misura attiva di sostegno al reddito (MIA)

La Misura attiva di sostegno al reddito (MIA), prevista dalla legge regionale 15/2015, consiste in un intervento monetario di integrazione al reddito erogato nell’ambito di un percorso concordato e definito con i Servizi sociali dei Comuni e i Centri per l'impiego finalizzato a superare le condizioni di difficoltà del nucleo familiare beneficiario. La MIA è stata attuata in via sperimentale per un periodo di tre anni decorrenti dal 22 ottobre 2015 al 22 ottobre 2018.

A seguito dell'avvio del Reddito di Cittadinanza le MIA ancora in corso di concessione dopo il termine della sperimentazione continuano fino alla conclusione per i soli nuclei familiari che entro il 30 settembre 2019 hanno presentato domanda di Reddito di Cittadinanza e non vi hanno potuto accedere per mancanza dei requisiti (vedi avviso sopra).

Per i nuclei familiari che possono proseguire con la MIA i pagamenti delle rate bimestrali residue avvengono in base all'importo stabilito per il bimestre di maggio-giugno 2019 a condizione che il nucleo si ain possesso di un ISEE in corso di validità e di valora pari o inferiore a 6.000 euro fino al termine della concessione.

I pagamenti delle rate avvengono a cura dei Servizi sociali dei Comuni mediante bonifico su conto corrente bancario/postale o in contanti.

Ritorna all'indice

Integrazioni regionali al ReI (ReI FVG)

Per i nuclei familiari che beneficiano del Reddito di Inclusione (ReI), il cui componente che ha presentato la domanda è in possesso del requisito di residenza in Friuli Venezia Giulia da almeno 24 mesi continuativi, sono riconosciute integrazioni regionali agli importi erogati dallo Stato di valore mensile pari a:

- 185 euro per i nuclei in assenza di componenti di età minore di anni 18;

- 235 euro per i nuclei in presenza di un componente di età minore di anni 18;

- 285 euro per i nuclei in presenza di due o più componenti di età minore di anni 18.

L'importo complessivo del ReI sommato alle integrazioni regionali al ReI non può essere superiore a 750 euro al mese. Nel caso sia superiore l'importo delle integrazioni regionali è ridotto conseguentemente.

Le integrazioni regionali al ReI vengono corrisposte sulle medesime Carte ReI già in uso ai beneficiari e solo se nel rispettivo mese il nucleo è risultato beneficiario di ReI. 

Tutte le informazioni sul ReI sono reperibili alle seguenti pagine:

Sito del Ministero del Lavoro e delle Politiche Socialihttp://www.lavoro.gov.it/temi-e-priorita/poverta-ed-esclusione-sociale/focus-on/Reddito-di-Inclusione-ReI/Pagine/default.aspx

Sito dell' INPShttps://www.inps.it/nuovoportaleinps/default.aspx?itemdir=51585

A seguito dell'avvio del Reddito di Cittadinanza è previsto che le integrazioni regionali al ReI proseguano fintanto che il nucleo risulta beneficiario di ReI e non accede al Reddito di Cittadinanza (vedi avviso sopra).

Ritorna all'indice