Con le modifiche introdotte al Codice civile dalla legge 9 gennaio 2004, n.6, una persona che, per problemi fisici o psichici, si trova nell'impossibilità (anche parziale o temporanea), di provvedere ai propri interessi, può essere assistita da un "amministratore di sostegno", appositamente nominato dal giudice.

Con la legge regionale 16 novembre 2010, n. 19 "Interventi per la promozione e la diffusione dell'amministratore di sostegno a tutela dei soggetti deboli" la Regione Friuli Venezia Giulia detta norme per la promozione, la valorizzazione e l'organizzazione dell'amministratore di sostegno.

Con D.P.Reg. n.190 del 2 agosto 2011  è stato approvato il Regolamento di attuazione.

Registro regionale dei soggetti del privato sociale interessati alla protezione delle persone prive in tutto o in parte di autonomia

Il Registro regionale dei soggetti del privato sociale interessati alla protezione delle persone prive in tutto o in parte di autonomia è disciplinato dall’art. 5 della LR 19/2010 e dal capo V del Regolamento e istituito con decreto n. 921/SOC dd. 18 ottobre 2011.

Iscrizione

Possono iscriversi al Registro le associazioni, le cooperative sociali, gli altri soggetti del privato sociale aventi personalità giuridica in possesso dei requisiti indicati all’articolo 20 del Regolamento.

Gli interessati presentano domanda sottoscritta dal legale rappresentante al Servizio sistema integrato degli interventi e dei servizi sociali corredata dalla seguente documentazione:
a) copia autentica dell’atto costitutivo, dello statuto oppure dell'accordo tra gli aderenti;
b) elenco nominativo di coloro che ricoprono le diverse cariche associative o sociali;
c) relazione dettagliata sull'attività dell’organizzazione con allegata copia di eventuali accordi sottoscritti con enti e istituzioni finalizzati alla promozione della figura dell’amministratore di sostegno;
d) copia del documento di identità in corso di validità del sottoscrittore della domanda, qualora sia trasmessa per posta.

Ritorna all'indice

Elenco dei soggetti disponibili a svolgere l’incarico di amministratore di sostegno

 

L' Elenco dei soggetti disponibili a svolgere l’incarico di amministratore di sostegno è disciplinato dall’art. 4 della LR 19/2010 e dal capo IV del Regolamento.

E’ istituito e tenuto dagli Enti gestori del Servizio sociale dei Comuni e contiene i nominativi delle persone disponibili a svolgere l’incarico di amministratore di sostegno, corredati da altre informazioni utili, da mettere a disposizione dell’Autorità giudiziaria competente alla nomina.

Iscrizione


Per iscriversi nell’elenco non bisogna incorrere nei casi di incapacità all’assunzione dell’incarico previsti dall’articolo 350 del codice civile e si devono possedere i seguenti ulteriori requisiti:
a) essere residenti in regione;
b) non avere riportato condanne penali

La domanda va presentata all’Ente gestore del Servizio sociale dei Comuni dell’ambito di residenza e va completata con
a) un curriculum vitae con indicazione di almeno le seguenti informazioni:
1) dati anagrafici e di residenza;
2) titolo di studio;
3) professione;
4) eventuali esperienze utili allo svolgimento delle attività connesse all’incarico di amministratore di sostegno;
5) eventuale partecipazione a iniziative formative nelle materie connesse alle attività svolte dall’amministratore di sostegno;
b) una dichiarazione d’intenti sulla disponibilità a partecipare ad incontri di formazione, aggiornamento e verifica delle attività svolte.

La Regione istituisce a fini statistici e conoscitivi l’Elenco regionale dei soggetti disponibili a svolgere l’incarico di amministratore di sostegno raccogliendo annualmente i nominativi degli iscritti negli Elenchi tenuti dagli Enti gestori del Servizio sociale dei Comuni.
 

Ritorna all'indice

Finanziamenti

1) Amministratori di sostegno (disciplinato dalla lett. e) del c. 1, dell’art. 2, della LR 19/2010)

E’ previsto il rimborso degli oneri sostenuti per la stipula di polizze assicurative dedicate, anche in forma cumulativa, a favore degli amministratori di sostegno volontari, compresi coloro che svolgono l'incarico a beneficio di propri familiari.

E’ in corso la modifica del Regolamento per adeguarlo alle disposizioni normative vigenti.

2) Enti gestori del servizio sociale dei Comuni (disciplinato dalle lett. b) e d) del c. 1. dell’art. 2, e dal c. 1. dell’art. 3 della LR 19/2010 e dai capi II e VI del Regolamento)

E’ previsto :
a. per gli interventi di formazione delle persone che intendono svolgere la funzione di amministratore di sostegno e per le azioni di sensibilizzazione volte a promuoverne la figura
b. per l’istituzione e la gestione di uno o più sportelli per la promozione e il supporto all’istituto dell’amministratore di sostegno.

Il termine per la presentazione delle domande da parte degli Enti gestori del Servizio sociale dei Comuni interessati è il 1° marzo di ogni anno
 

Ritorna all'indice