Incentivi triennali a Fondazione Teatro lirico Giuseppe Verdi, Teatri nazionali e Teatri di rilevante interesse culturale, anche di minoranze linguistiche.

La Regione sostiene la produzione e la promozione dello spettacolo dal vivo, fonte di valorizzazione delle proprie plurali risorse culturali, fattore di crescita civile, sociale ed economica nel contesto regionale, nazionale ed internazionale.

A tale scopo, l'Amministrazione regionale sostiene la Fondazione Teatro lirico Giuseppe Verdi, i Teatri nazionali ed i Teatri di rilevante interesse culturale, anche di minoranze linguistiche, presenti in regione, che lo Stato ha valutato meritevoli di incentivi a valere sul Fondo unico per lo spettacolo (FUS), sulla base dei criteri stabiliti dal decreto del Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo del 1 luglio 2014 (Nuovi criteri per l'erogazione e modalità per la liquidazione e l'anticipazione di contributi allo spettacolo dal vivo, a valere sul Fondo unico per lo spettacolo, di cui alla legge 30 aprile 1985, n. 163), e per i quali il FUS ha posto la condizione di un determinato cofinanziamento da parte di enti territoriali o altri enti pubblici, tramite il finanziamento annuale a progetti o a programmi d'iniziative e attività triennali di rilevanza regionale.

Possono accedere al finanziamento annuale per progetti o programmi triennali di iniziative e attività:


a) la Fondazione Teatro lirico Giuseppe Verdi di Trieste;

b) i soggetti ai quali sia stato attribuito, con decreto del Direttore Generale della Direzione Generale Spettacolo del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, ai sensi degli articoli 4 e 5 del decreto del Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo del 1 luglio 2014, un contributo statale in qualità di teatro nazionale o di teatro di rilevante interesse culturale, anche di minoranze linguistiche, e per i quali gli articoli 10, comma 2, lettera a), e 11, commi 2, lettera a), e 3, del medesimo decreto del Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo del 1 luglio 2014, pongono la condizione di un determinato cofinanziamento da parte di enti territoriali o altri enti pubblici ai fini della concessione del contributo a valere sul FUS.

 

Il Regolamento Regionale 08/Pres. di data 2 gennaio 2017 , come modificato dai Regolamenti di modifica approvati con D.P.Reg. n. 256/2017, D.P.Reg. n. 157/2018, D.P.Reg. 169/2019 , e da ultimo con D.P.Reg. n. 129/2022, stabilisce le modalità di presentazione della domanda di finanziamento e del rendiconto, le modalità di selezione dei progetti da ammettere a finanziamento, la composizione e i compiti della commissione valutativa, le modalità di quantificazione della quota delle risorse da assegnare per la gestione di ciascun progetto, non inferiore alla quota di cofinanziamento prevista dal comma 2, le tipologie di spese ammissibili ai fini della rendicontazione del finanziamento e le tipologie e la percentuale di spese generali di funzionamento ammesse, le modalità di verifiche e controlli, le modalità di concessione ed erogazione del contributo e di eventuali anticipi, nonché eventuali ulteriori effetti dell'ammissione al finanziamento, i termini del procedimento e le modalità di presentazione delle domande e di selezione dei progetti da ammettere a finanziamento nei casi previsti dall’a rticolo 12, comma 2 bis.
 

Le modifiche dall'ultimo regolamento di modifica in corso di pubblicazione riguardano:

- l’adeguamento alla normativa nazionale e regionale in materia di obblighi e di procedimento amministrativo;

- l’ulteriore regolamentazione delle spese di ospitalità, vitto e alloggio;

- l’inserimento di due nuovi criteri di valutazione di natura qualitativa (coerenza con GO 2025 e coerenza con PNRR).

 

Per l'annualità 2023, il termine per la presentazione della domanda di incentivo è scaduto il 30 novembre 2022.

   

Il termine per la presentazione della rendicontazione delle spese sostentute con il contributo concesso per l'annualità 2021 è scaduto il 31.12.2022.

  

ASSISTENZA TECNICA PER LA COMPILAZIONE DELLE DOMANDE ONLINE
E' possibile richiedere assistenza tecnica ad Insiel ai seguenti recapiti:
 ⇒ call-center Insiel al Numero Verde Gratuito: 800 098 788 (lunedì - venerdì 8.00 – 17.00)
Per chiamate da telefoni cellulari o dall’estero, il numero da contattare sarà lo 040 06 49 013 con il costo della chiamata a carico dell’utente secondo la tariffa del gestore telefonico;
 ⇒ e-mail Insiel: assistenza.gest.doc@insiel.it (le richieste inviate via e-mail verranno evase solo se inviate entro il giorno antecedente la scadenza del bando).