Di cosa si tratta

Se la patente viene rubata, smarrita o distrutta, dev’essere duplicata. Entro 48 ore dal fatto è necessario sporgere denuncia agli organi di Polizia (la denuncia fatta all'estero deve essere ripetuta presso l'autorità italiana).

Presentarsi con due fototessere a sfondo chiaro e un documento di riconoscimento valido presso l'organo di Polizia che verificherà se la patente è duplicabile o no dall'Ufficio Centrale Operativo del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.
Se la patente è duplicabile l'organo di Polizia rilascerà un permesso di guida (valido solo in Italia) e l'Ufficio Centrale Operativo invierà a casa dell'interessato la patente tramite posta.

La patente oggetto della denuncia da questo momento non è più valida e se ritrovata deve essere distrutta.

Se dopo un periodo di circa due mesi non dovesse essere ancora arrivato il nuovo documento di guida è consigliabile telefonare al numero verde 800 23 23 23.

Se la patente non risultasse essere duplicabile dall'Ufficio Centrale Operativo, l'interessato, con la denuncia rilascita dall'organo di Polizia ,  dovrà rivolgersi agli Uffici provinciali della Motorizzazione per richiederne il duplicato.

Per i connazionali iscritti all'AIRE (Anagrafe Italiani Residenti all'Estero) si delineano due ipotesi per il rilascio del duplicato della patente di guida italiana:
- richiesta di un duplicato da parte di un cittadino italiano residente in uno Stato dell'Unione Europea: in tal caso il duplicato dovrà essere rilasciato dalla competente autorità dello Stato in cui il titolare della patente da duplicare ha fissato la residenza, conformemente a quanto stabilito dalla direttiva 91/439/CEE;
- richiesta di duplicato da parte di un cittadino italiano residente in uno Stato extracomunitario e iscritto all'AIRE: in questa ipotesi gli Uffici del Dipartimento Trasporti Terrestri potranno rilasciare il duplicato secondo le consuete modalità operative.

Ritorna all'indice

Documenti e modalità per presentare la domanda

Se la patente non risultasse essere duplicabile dall'Ufficio Centrale Operativo, la domanda va presentata presso la Motorizzazione Civile regionale sul Modello TT 2112, compilato e sottoscritto secondo le avvertenze ivi contenute;

  • attestazione del versamento di 10,20 euro sul conto corrente postale 85770709 intestato a Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Servizio Tesoreria;
  • due foto recenti formato tessera e a capo scoperto;
  • fotocopia del Codice Fiscale;
  • documento di identità e relativa fotocopia;
  • originale del permesso provvisorio di guida, o denuncia, rilasciato dall'organo di Polizia e relativa fotocopia.

Nel caso in cui i dati del titolare siano diversi da quelli riportati sulla patente o nel caso di rinnovo contestuale del documento di guida, occorre presentare inoltre :

  • attestazione del versamento di 32,00 euro sul conto corrente postale 4028 intestato a Dipartimento dei Trasporti Terrestri-Imposta di bollo;
  • certificato medico in bollo (e relativa fotocopia), la cui data non sia anteriore a tre mesi, rilasciato da un medico di cui all’articolo 119 del Codice della strada (elenco dei medici abilitati).

NB : si ricorda che i conti correnti dovranno essere sempre compilati a nome del richiedente, indicando il cognome da nubile per le donne coniugate.
I bollettini ed il modello TT2112 sono in distribuzione gratuita presso gli sportelli della Motorizzazione.

Qualora la domanda sia relativa a cittadini stranieri, è richiesta anche l'esibizione del permesso di soggiorno o carta di soggiorno in corso di validità. Questo ultimo documento dovrà essere esibito in originale anche in occasione del ritiro del duplicato.

Ritorna all'indice