Di cosa si tratta

Se la patente viene rubata, perduta o distrutta, dev’essere duplicata. Entro 48 ore dal fatto bisogna sporgere denuncia agli organi di Polizia (la denuncia fatta all'estero deve essere rifatta presso l'autorità italiana).
Presentarsi  con due fototessere a sfondo chiaro e un documento di riconoscimento valido.
La patente oggetto della denuncia da questo momento non è più valida e se ritrovata deve essere distrutta.
L'organo di Polizia verificherà se la patente è duplicabile o no dall'Ufficio Centrale Operativo del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.
Se la patente è duplicabile l'organo di Polizia rilascerà un permesso di guida ( valido solo in Italia ) e l'Ufficio Centrale Operativo invierà a casa dell'interessato la patente tramite posta.
Se dopo un periodo di circa due mesi non dovesse essere ancora arrivato è consigliabile telefonare al numero verde 800 23 23 23.
Se la patente non risultasse essere duplicabile dall'Ufficio Centrale Operativo, l'interessato , con la denuncia rilascita dall'organo di Polizia ,  dovrà rivolgersi agli Uffici provinciali della Motorizzazione per richiederne il duplicato.

Per i connazionali iscritti all'AIRE (Anagrafe Italiani Residenti all'Estero) si delineano due ipotesi per il rilascio del duplicato della patente di guida italiana:
- richiesta di un duplicato da parte di un cittadino italiano residente in uno Stato dell'Unione Europea: in tal caso il duplicato dovrà essere rilasciato dalla competente autorità dello Stato in cui il titolare della patente da duplicare ha fissato la residenza, conformemente a quanto stabilito dalla direttiva 91/439/CEE;
- richiesta di duplicato da parte di un cittadino italiano residente in uno Stato extracomunitario e iscritto all'AIRE: in questa ipotesi gli Uffici del Dipartimento Trasporti Terrestri potranno rilasciare il duplicato secondo le consuete modalità operative.

Bisogna essere titolari della patente di guida per richiederne il duplicato.
La richiesta va fatta allo Sportello Patenti della Motorizzazione che ha 60 giorni di tempo per concludere la pratica.
La normativa di riferimento è il Codice della strada (decreto legislativo 285/1992 e sue modifiche e integrazioni, e decreto del Presidente della Repubblica 495/1992).

Ritorna all'indice

Documenti e modalità per presentare la domanda

- La domanda va presentata sul Modello TT 2112 (in distribuzione gratuita presso gli sportelli della Motorizzazione) compilato e sottoscritto secondo le avvertenze ivi contenute;
- attestazione del versamento di 10,20 euro sul conto corrente postale 85770709 intestato a Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Servizio Tesoreria;
(i bollettini sono in distribuzione gratuita presso gli sportelli della Motorizzazione; si ricorda che i conti correnti dovranno essere sempre compilati a nome del richiedente, indicando il cognome da nubile per le donne coniugate);
- due foto recenti formato tessera e a capo scoperto;
- fotocopia del Codice Fiscale;
- certificato medico in bollo (e relativa fotocopia), la cui data non sia anteriore a tre mesi, rilasciato da un medico di cui all’articolo 119 del Codice della strada (elenco dei medici abilitati);
(il certificato può non essere prodotto se la patente di cui si chiede il duplicato è ancora in corso di validità, circostanza questa verificabile gratuitamente presso gli sportelli della Motorizzazione; l'eventuale fotocopia della patente non può essere presa in considerazione a questo fine)
- originale del permesso provvisorio di guida rilasciato dall'organo di Polizia.

Qualora il certificato medico non sia prodotto, o sullo stesso non sia presente la foto, alla domanda deve essere allegata una fotografia autenticata. Se è il diretto interessato a presentare la domanda, si può autenticare la foto direttamente presso lo sportello della Motorizzazione.

Qualora la domanda sia relativa a cittadini stranieri, è richiesta anche l'esibizione del permesso di soggiorno o carta di soggiorno in corso di validità. Questo ultimo documento dovrà essere esibito in originale anche in occasione del ritiro del duplicato.

Ritorna all'indice