Di cosa si tratta

Il trasporto di cose:
- si esegue per esigenze proprie;
- non deve costituire l'attività economica prevalente, ma solo un'attività complementare a quella principale;
- deve essere effettuato con un veicolo di proprietà, in usufrutto, acquistato in leasing o con patto di riservato dominio;
Il trasporto di cose non comprese nella licenza configura un trasporto abusivo.

Il veicolo deve essere condotto dall'intestatario della licenza (titolare, socio) o da un dipendente.

La licenza:
- si rilascia per veicoli aventi massa complessiva superiore a 6 tonnellate;
- per veicoli aventi portata utile superiore a 3 tonnellate è soggetta al parere della Commissione consultiva;
- è parte integrante della Carta di circolazione e contiene indicazioni relative al veicolo, all'intestatario, all'attività (elenco attività) e alle cose o classi trasportate (elenco cose);
- per le imprese di nuova costituzione può essere rilasciata una licenza provvisoria della durata massima di 18 mesi.

Le merci trasportate devono essere di proprietà oppure prodotte, vendute, prese in comodato o in locazione, tenute in deposito o in custodia o detenute per essere trasformate (secondo l'attività economica prevalente).

La licenza va richiesta allo Sportello Merci della Motorizzazione.

Ritorna all'indice

Documenti da presentare

- Domanda in duplice copia;
- Copia del documento d'identità del dichiarante (fronte/retro, non scaduto, leggibile);
- Copia del Codice Fiscale del dichiarante;
- Eventuale copia del permesso di soggiorno e in originale da esibire. Se scaduto va allegata copia della ricevuta per il rinnovo del permesso;
Dichiarazione sostitutiva della certificazione di iscrizione alla CCIAA (articolo 47 del decreto del Presidente della Repubblica n. 445 del 28 dicembre 2000);
- Certificato di approvazione o documentazione per il collaudo (per veicoli allestiti non di serie);
- Eventuale autocertificazione sottoscritta dal legale rappresentante della società di leasing con firma in originale;
- Attestazione del versamento di 10,33 euro sul conto corrente postale 85770709 intestato alla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Servizio Tesoreria;
- Attestazione del versamento di 32,00 euro (bolli) sul conto corrente postale 4028 intestato al Dipartimento Trasporti Terrestri – Imposta di bollo;
- Modello TT 2120 di autocertificazione;
- Eventuale delega alla presentazione della pratica.

Documentazione contenente le caratteristiche tecniche del veicolo:
- Carta di circolazione in originale;
- Certificato di conformità o di origine.

Ritorna all'indice