Di cosa si tratta

La circolazione dei veicoli a motore e dei rimorchi è consentita previa immatricolazione degli stessi presso l’ Ufficio della Motorizzazione che rilascia una targa e un documento di circolazione, intestandolo a chi si dichiara proprietario del veicolo, che deve essere residente in Italia. Nel caso di personalità giuridica, la sede (principale o secondaria) deve essere in Italia. 
 

Nel caso in cui il veicolo da immatricolare sia omologato, cioè non ha subito trasformazioni o allestimenti rispetto al “veicolo base” (prototipo omologato), l’immatricolazione avviene sulla base della presentazione del Certificato di Conformità C.O.C. (o della Dichiarazione per l’ immatricolazione nel caso di assenza del Certificato di Conformità) senza alcun accertamento tecnico sul singolo esemplare di veicolo.

Se il veicolo è privo di licenze o autorizzazioni, l’immatricolazione avviene contestualmente all’iscrizione al Pubblico Registro Automobilistico.

Se il veicolo da immatricolare non è conforme a un tipo omologato o è privo del certificato di conformità ma in possesso del certificato di origine, l’immatricolazione è subordinata all’ accertamento dei dati di identificazione e dei requisiti di idoneità alla circolazione mediante un collaudo.

Ritorna all'indice

Documenti da presentare

 
  • Domanda redatta sul modello TT2119
  • Certificato di Omologazione Comunitaria (C.O.C.) rilasciato dal Costruttore e sottoscritto dal legale rappresentante dello stesso
  • Dichiarazione per l’immatricolazione rilasciata dal Costruttore e sottoscritta dal legale rappresentante dello stesso, riportante il codice di omologazione nazionale (la dichiarazione non è necessaria se il codice di omologazione nazionale è riportato sul C.O.C.)
  • Dichiarazione sostitutiva di certificazione . Se il richiedente è minorenne, l'istanza deve essere sottoscritta dal genitore o tutore allegando la fotocopia di un documento di riconoscimento valido
  • Fotocopia di un documento di identità valido; i cittadini extracomunitari devono inoltre esibire in originale il Permesso o la Carta di Soggiorno validi al momento della presentazione della richiesta e di cui devono consegnare una fotocopia. In alternativa può essere presentata la ricevuta postale o quella rilasciata dalle competenti autorità di P.S attestante la richiesta presentata entro i termini di legge per il rinnovo del Permesso o della Carta di soggiorno.
  • Fotocopia del codice fiscale
 
  • Attestazioni di versamento di tre bollettini di conto corrente postale:

 -c/c postale n. 85770709 : 10,20 € (diritti) , intestato a Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Servizio Tesoreria

- c/c postale n. 4028: 32,00 € (bolli) intestato a Dipartimento dei Trasporti Terrestri-Imposta di bollo

- c/c postale n. 121012 intestato a Tesoreria Prov.le dello Stato sez. VT - Acquisto targhe veicoli a motore ( vedi prezzi targhe )


 

Ritorna all'indice

Chi può presentare la domanda e da chi deve essere firmata

La domanda può essere presentata da:

  • diretto interessato (esibendo un documento di identità valido)
  • persona delegata con documento di identità valido munita di delega su carta semplice sottoscritta dal titolare della domanda e fotocopia del documento di identità valido del delegante; la delega deve essere presentata contestualmente alla domanda
  • Studio di Consulenza Automobilistica

Deve essere firmata da:

  • intestatario della pratica (cioè il soggetto che richiede a proprio nome il rilascio della Carta di Circolazione)
  • genitore o tutore in caso di minori
  • persona munita di poteri di rappresentanza in caso di persone giuridiche
  • responsabile dello Studio di Consulenza al quale il richiedente ha dato incarico per la presentazione presso l’Ufficio Motorizzazione. In tal caso l’istanza deve essere accompagnata dal modello modello TT2119
 

Ritorna all'indice