Di cosa si tratta

Per poter circolare è necessario sottoporre il veicolo a collaudo presso l'Ufficio della Motorizzazione competente in base alla sede della ditta che ha apportato la modifica.

La massa massima rimorchiabile (se non è riportato un valore inferiore sui documenti del gancio) è pari a quella riportata al punto O1 della Carta di Circolazione; nel caso di autoveicoli destinati al trasporto di persone, la larghezza massima del rimorchio (comunque inferiore o uguale a 2,55 metri) corrisponde alla larghezza del veicolo più 70 centimetri (arrotondata ai 5 centimetri superiori). Nel caso di autocarri la larghezza massima del rimorchio è uguale alla larghezza massima del veicolo trainante.

Il veicolo dotato del dispositivo non può circolare fino al superamento del collaudo con esito positivo. Chi circola con un veicolo equipaggiato con un gancio di traino che non è stato sottoposto al collaudo previsto va incontro a una sanzione amministrativa pecuniaria e al ritiro della Carta di Circolazione (art 78 c.d.s.).

Ritorna all'indice

A chi rivolgersi

Allo Sportello veicoli degli uffici di ambito provinciale.

Ritorna all'indice

Documenti da presentare

  • Domanda redatta sul modello TT2119
  • Carta di Circolazione originale in visione e sua fotocopia completa
  • Dichiarazione sostitutiva di certificazione e dell’atto di notorietà sottoscritta dal rappresentante dell'officina che ha eseguito l’installazione con fotocopia di un documento di identificazione valido
  • Dichiarazione sostitutiva di certificazione ; se il richiedente è minorenne, la domanda deve essere sottoscritta dal genitore o tutore allegando la fotocopia di un documento di riconoscimento valido
  • Fotocopia di un documento di identità valido; i cittadini extracomunitari devono inoltre esibire in originale il Permesso o la Carta di Soggiorno validi al momento della presentazione della richiesta e di cui devono consegnare una fotocopia. In alternativa può essere presentata la ricevuta postale o quella rilasciata dalle competenti autorità di P.S attestante la richiesta presentata entro i termini di legge per il rinnovo del Permesso o della Carta di soggiorno.
  • Fotocopia del codice fiscale.
  • Istruzioni di montaggio e funzionamento contenenti la descrizione del dispositivo, l’ indicazione del tipo di veicolo al quale il dispositivo è destinato (deve essere indicato il tipo funzionale di veicolo)
 
  • Attestazioni di versamento di due bollettini di conto corrente postale:

 - c/c postale n. 85770709 : 25,00 € ( diritti ) intestato a Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Servizio Tesoreria

- c/c postale n. 4028: 16,00 € (bolli) intestato a Dipartimento dei Trasporti Terrestri-Imposta di bollo

Ritorna all'indice

Chi può presentare la domanda e da chi deve essere firmata

La domanda può essere presentata da:

•diretto interessato (esibendo un documento di identità valido)
•persona delegata con documento di identità valido munita di delega su carta semplice sottoscritta dal titolare della domanda e fotocopia del documento di identità valido del delegante; la suddetta delega deve essere presentata al momento della presentazione della domanda
•Studio di Consulenza Automobilistica
 

Deve essere firmata da:

•intestatario della pratica (cioè il soggetto che richiede a proprio nome il rilascio della Carta di Circolazione)
•genitore o tutore in caso di minori
•persona munita di poteri di rappresentanza in caso di persone giuridiche
•responsabile dello Studio di Consulenza al quale il richiedente ha dato incarico per la presentazione presso l’Ufficio Motorizzazione. In tal caso l’istanza deve essere accompagnata dal modello modello TT2119

Ritorna all'indice