Di cosa si tratta

Per poter circolare è necessario sottoporre a collaudo presso gli Uffici provinciali della motorizzazione il veicolo al quale è stata fatta la modifica.

Le bombole hanno una durata massima di 10 anni dopo di che devono essere sostituite; anche in seguito a tale sostituzione è obbligatorio sottoporre il veicolo a visita e prova (collaudo).
Il collaudo viene eseguito presso il Centro operativo della Motorizzazione Civile competente in relazione alla sede dell'officina che ha installato l'impianto (art. 236 del D.P.R. 495/1992).
L’utente interessato presenta domanda di visita e collaudo corredata della documentazione tecnica dell’impianto di alimentazione, la dichiarazione dei lavori effettuati a perfetta regola d’a rte rilasciata dall’installatore e le attestazioni di avvenuto pagamento.

Verificata la regolarità della domanda, l’Ufficio fissa l’appuntamento presso la sede operativa della Motorizzazione Civile; se il collaudo viene superato, gli Uffici rilasciano la ricevuta di aggiornamento e successivamente l’etichetta di collaudo regolare da apporre sulla Carta di Circolazione.

Il veicolo dotato del dispositivo non può circolare fino al superamento del collaudo con esito positivo.

Chi circola con un veicolo equipaggiato con un impianto GPL che non è stato sottoposto al collaudo previsto va incontro ad una sanzione amministrativa pecuniaria nonché alla sanzione accessoria del ritiro della Carta di Circolazione (art 78 c.d.s.).

 

Ritorna all'indice

A chi rivolgersi

Allo Sportello Revisioni e collaudi  degli uffici di ambito provinciale.

Ritorna all'indice

Documenti da presentare

  • Domanda redatta sul mod. TT2119
  • Carta di Circolazione originale in visione e sua fotocopia completa
  • Dichiarazione sostitutiva di certificazione e dell’atto di notorietà sottoscritta dal rappresentante dell’officina che ha eseguito l’i nstallazione con fotocopia di un documento d’ identificazione in corso di validità.
  • Dichiarazione sostitutiva di certificazione ; se il richiedente è minorenne, l'istanza deve essere sottoscritta dal genitore o tutore allegando la fotocopia di un documento di riconoscimento in corso di validità.
  • fotocopia di un documento di identità in corso di validità; i cittadini extracomunitari dovranno, inoltre, esibire in originale anche il Permesso o la Carta di Soggiorno (più fotocopia) in corso di validità al momento della presentazione della richiesta. Si informa inoltre che anche la ricevuta postale (o rilasciata dalle competenti autorità di P.S.) attestante la richiesta presentata entro i termini di legge per il rinnovo del Permesso o della Carta di Soggiorno, è da ritenersi valida ai fini dell’espletamento di tutte le pratiche presentate presso l’Ufficio Motorizzazione dai cittadini extracomunitari.
  • Fotocopia del codice fiscale
  • Dichiarazione della Ditta costruttrice dell’impianto attestante la conformità dello stesso al tipo approvato (approvazione ministeriale)

Attestazioni di versamento di due bollettini di conto corrente postale:

  • c/c postale n. 85770709 : 25,00 € (diritti) intestato a Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Servizio Tesoreria
  • c/c postale n. 4028: 16,00 € (bolli) intestato a Dipartimento dei Trasporti Terrestri-Imposta di bollo


 

Ritorna all'indice

Chi può presentare la domanda e da chi deve essere firmata

La domanda può essere presentata da:

•diretto interessato (esibendo un documento di identità valido)
•persona delegata con documento di identità valido munita di delega su carta semplice sottoscritta dal titolare della domanda e fotocopia del documento di identità valido del delegante; la delega deve essere presentata contestualmente alla domanda
•Studio di Consulenza Automobilistica

Deve essere firmata da:

•intestatario della pratica (cioè il soggetto che richiede a proprio nome il rilascio della Carta di Circolazione)
•genitore o tutore in caso di minori
•persona munita di poteri di rappresentanza in caso di persone giuridiche
•responsabile dello Studio di Consulenza al quale il richiedente ha dato incarico per la presentazione presso l’Ufficio Motorizzazione. In tal caso l’istanza deve essere accompagnata dal modello modello TT2119

Ritorna all'indice