Di cosa si tratta

La conversione ​​della patente militare​ ​o di altri corpi può essere richiesta, durante il servizio ovvero entro un anno dalla data del congedo o dalla cessazione dal servizio, presentando domanda agli UMC.
Le patenti italiane militari e assimilate possono essere convertite in patenti civili della corrispondente categoria.

Ritorna all'indice

Documenti e modalità per presentare la domanda

La domanda va presentata sul Modello TT 2112 (in distribuzione gratuita presso gli sportelli della Motorizzazione) compilato e sottoscritto.
- patente militare (da esibire) e fotocopia perfettamente leggibile da ambo i lati della stessa.
- dichiarazione di servizio rilasciata dal comando di appartenenza, contenente l'autorizzazione alla conversione ​della​ patente militare,
- esibizione di un documento di identità non scaduto e relativa fotocopia che attesti l’attuale residenza, oppure dichiarazione sostitutiva della certificazione (modulo da richiedere allo sportello);
- attestazione del versamento di 10,20 euro sul conto corrente postale 85770709 intestato a Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Servizio Tesoreria;
- attestazione del versamento di 32,00 sul c/c 4028
(i bollettini sono in distribuzione gratuita presso gli sportelli della Motorizzazione; si ricorda che i conti correnti dovranno essere sempre compilati a nome del richiedente, indicando il cognome da nubile per le donne coniugate);
- due foto recenti formato tessera a capo scoperto
- fotocopia del Codice Fiscale;
- certificato medico in bollo (e relativa fotocopia), la cui data non sia anteriore a tre mesi, rilasciato da un medico di cui all’articolo 119 del Codice della strada (elenco dei medici abilitati).

Ritorna all'indice