Nuove competenze in materia di rifiuti e scarichi

Ai sensi della L.R. n.26/2014 e s.m.i. - recante “Riordino del sistema Regione Autonomie locali nel Friuli Venezia Giulia. Ordinamento delle Unioni territoriali intercomunali e riallocazione di funzioni amministrative” - a far data dal 1° gennaio 2017  le funzioni sanzionatorie in materia di rifiuti e scarichi – già di spettanza delle Province - sono di competenza della Regione, cui spetta l'irrogazione delle sanzioni e l’introito dei proventi.

Tenuto conto delle pregresse competenze, alla Regione Friuli Venezia Giulia compete pertanto l’i rrogazione delle sanzioni amministrative ambientali per violazioni afferenti alle seguenti materie:

-          Rifiuti;

-         Scarichi/tutela delle acque dall’i nquinamento;

-         Emissioni in atmosfera;

-         Valutazione di impatto ambientale;

-         Autorizzazione Integrata Ambientale;

-         Attività estrattive e geotermia;

-         Derivazioni idriche/utilizzazione delle acque;

-         Difesa del suolo;

-         Energia.

 

Modalità di pagamento delle sanzioni amministrative ambientali

Il pagamento in misura ridotta della sanzione indicata nel verbale di accertamento e contestazione, quando ammesso dalla legge, può essere effettuato, entro sessanta giorni dalla contestazione immediata o dalla notificazione degli estremi della violazione, secondo le seguenti modalità:

-         per i soli pagamenti a mezzo “bollettino postale” sul c/c postale n.85770709 intestato alla REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA - SERVIZIO TESORERIA;

-         per i pagamenti mediante bonifico bancario o postale sul c/c bancario codice IBAN: IT 56 L 02008 02230 000003152699 - codice SWIFT: UNCRITM10PA, acceso presso l’UNICREDIT BANCA SPA, Via Cassa di Risparmio, 10 - 34121 Trieste, intestato alla REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA - TESORERIA REGIONALE,

indicando obbligatoriamente nella CAUSALE di versamento, il capitolo di entrata, gli estremi del verbale, l’organo accertatore e la materia oggetto della violazione.

Le stesse modalità valgono per il versamento delle sanzioni a seguito di notifica di ordinanza-ingiunzione di pagamento e per il versamento di eventuali pagamenti rateali autorizzati. In entrambi i casi dovrà sempre essere riportata la causale  indicata dal provvedimento.

L’Ufficio cui sono assegnati i relativi procedimenti è il seguente:

Direzione centrale ambiente ed energia

Servizio affari generali e amministrativi

Via Carducci 6- 34133 TRIESTE

PEC: ambiente@certregione.fvg.it