La Regione ha approvato lo Schema di regolamento comunale di gestione dei rifiuti urbani e assimilati (decreto del Presidente della Regione 15 luglio 2014 n. 0146/Pres.). L'intento è quello fornire a tutti i Comuni del Friuli Venezia Giulia un documento di riferimento per la regolamentazione dell’organizzazione del sistema di gestione integrata dei rifiuti urbani.

Lo Schema :
- dà indicazioni,  in attesa dell’emanazione di un documento ministeriale,  sui criteri quali-quantitativi da applicare per l’assimilazione dei rifiuti speciali non pericolosi ai rifiuti urbani
- definisce le modalità della raccolta differenziata e il corretto utilizzo dei contenitori e dei centri di raccolta
- elenca i comportamenti da perseguire per garantire la pulizia del territorio
- stabilisce specifici divieti e le relative sanzioni.

I Comuni, nel far proprio lo schema, tengono conto delle specifiche esigenze territoriali, adattando il testo del documento alle proprie necessità ed ai sistemi organizzativi e gestionali presenti. 


Lo Schema dà agli enti locali l’opportunità di regolamentare sul proprio territorio, come previsto dalla norma nazionale, la gestione dei rifiuti e l’igiene urbana attraverso uno strumento aggiornato e in linea con la pianificazione regionale.

Il documento, redatto dal Servizio disciplina gestione rifiuti e siti inquinati della Direzione centrale ambiente ed energia, col supporto della Sezione regionale del Catasto rifiuti, è stato sottoposto all’attenzione del Servizio affari istituzionali delle autonomie locali della Direzione centrale funzione pubblica, autonomie locali e coordinamento delle riforme. Lo schema è stato sottoposto altresì alla valutazione da parte del Consiglio Autonomie Locali che si è espresso favorevolmente nella seduta del 12 maggio 2014.

Il documento è scaricabile in formato .pdf e .doc ai seguenti link: