turismo

Unità abitative ammobiliate a uso turistico

FAQ -

Per la presentazione della domanda da parte di un delegato dovrà essere presentata apposita procura v. Modello B (reperibile nella sezione modulistica).
In caso di comproprietà di due o più soggetti della medesima unità abitativa, la domanda dovrà essere sottoscritta da uno dei comproprietari a favore del quale l’/gli altro/i ha/hanno rilasciato apposita procura v. Modello C (reperibile nella sezione modulistica).
Pertanto nel caso di specie, dovranno essere compilati entrambi i modelli di procura. Il comproprietario delegato dagli altri comproprietari di cui al Modello C, sottoscriverà la procura di cui al modello B a favore del soggetto che presenterà la domanda.

Sì, l’importante è che l’immobile sia di proprietà di persona fisica e che la gestione venga svolta dall’agenzia immobiliare o dalla società di gestione immobiliare turistica.
 

Sì, l’importante è che l’immobile sia di proprietà di persona fisica e che la gestione venga svolta dall’agenzia immobiliare o dalla società di gestione immobiliare turistica.

Ai sensi del comma 3, articolo 15 del Regolamento il termine massimo per la conclusione dei lavori e per la presentazione della relativa rendicontazione è di 18 mesi, quindi non prorogabili, decorrenti dalla data di ricevimento di comunicazione del provvedimento di concessione.

Le relazioni tra il proprietario e l’agenzia non riguardano la Pubblica Amministrazione, l’i mportante è che le fatture siano sempre intestate alla persona fisica, proprietaria dell’immobile e beneficiaria del contributo e che il pagamento relativo delle fatture stesse sia eseguito, ai sensi dell’articolo 16, comma 4, del Regolamento approvato con DPReg 152/2021 con bonifico bancario o postale, ricevuta bancaria, bollettino postale, carta di credito o debito collegata a un conto corrente bancario o postale intestato al beneficiario.

Le domande sono archiviate, salvo il caso in cui intervenga un atto normativo ad hoc che consenta lo scorrimento della graduatoria del bando oggetto del contributo (nel caso di specie si fa riferimento al Bando approvato con Decreto n. 2626 dd. 02/11/2021).

Si, in questo caso alla domanda di contributo, oltre alla documentazione già prevista, dovrà essere allegato anche il contratto di comodato d’uso regolarmente registrato.

Risposta valida per il bando 2021:
La domanda viene presentata dall’usufruttuario che è a tutti gli effetti il beneficiario del contributo. Si chiede di allegare anche una dichiarazione di presa d’atto e accettazione da parte del nudo proprietario.
 
La domanda viene presentata dal nudo proprietario
ultimo aggiornamento: Thursday 23 March 2023