Servizi di informazione sul territorio e formazione degli operatori.

Servizi informativi

Azione 4 del Programma Immigrazione 2017 (ex Azione 4.1 del Programma Immigrazione 2016).

L'azione - rivolta esclusivamente alle Unioni territoriali intercomunali - è finalizzata  a mantenere attiva la rete dei servizi di tipo informativo presenti sul territorio presso gli enti pubblici, mediante la razionalizzazione della rete già esistente e la formazione degli operatori impiegati per supportare l’utenza italiana e straniera, con particolare riferimento alle persone richiedenti protezione internazionale.

a) Servizi di orientamento ed informazione

Le attività di sportello dislocate sul territorio devono promuovere attività di informazione, orientamento ai servizi del territorio in ambito socioassistenziale, lavorativo, ecc. promuovendo la creazione di reti di governance con il coinvolgimento attivo dei vari
enti pubblici e delle associazioni competenti.
A titolo esemplificativo si indicano alcune tipologie progettuali di riferimento:
- servizi di informazione per promuovere la conoscenza dei diritti e dei doveri dei cittadini stranieri, l’accesso ai servizi, la cultura della legalità e la regolarità del soggiorno;
- servizi di informazione per promuovere l’accesso dei cittadini stranieri ai pubblici servizi, nonché la conoscenza delle opportunità di carattere socio-assistenziale, di integrazione e di inclusione sociale disponibili in ambito territoriale;
- orientamento e supporto nei rapporti con la pubblica amministrazione;
- attivazione e/o ampliamento della rete dei servizi e degli operatori tra le diverse realtà amministrative che si occupano di immigrazione.

b) Formazione operatori

Le attività inerenti questo intervento riguardano gli operatori che, a diversi livelli e con differenti ruoli, partecipano alla realizzazione del sistema di accoglienza delle persone straniere con l’obiettivo di qualificare ed
omogeneizzare le loro competenze e migliorare la qualità delle prestazioni offerte nella consapevolezza della necessità di aggiornamento continuo da parte di tutti gli operatori che si trovano, nella loro pratica quotidiana di
lavoro, a confronto con le varie realtà dell’immigrazione.

 

Nella sezione "Modulistica" è possibile scaricare il Bando e il modulo di domanda per l'anno 2017.

Le domande devono essere presentate entro il 30.09.2017

 

 

Ritorna all'indice

FAMI 2014-20 PROGETTO “MULTIFAMI FVG AZIONE 01" E “MULTIFAMI FVG AZIONE 02"

Ad integrazione e ampliamento di tali interventi ormai consolidati, nel gennaio 2017 prendono avvio due progetti multiazione, finanziati dal FAMI 2014-2020. Il Fondo Asilo Migrazione e Integrazione 2014-2020 (FAMI) è un programma della Commissione Europea finalizzato a “contribuire alla gestione efficace dei flussi migratori e all’attuazione, al rafforzamento e allo sviluppo della politica comune di asilo, protezione sussidiaria e protezione temporanea e della politica comune dell’immigrazione, nel pieno rispetto dei diritti e dei principi riconosciuti dalla Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea”.
Nell’ambito di tale Fondo, il Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali ha emesso nel corso del 2016 un “Avviso pubblico multi-azione – Piani d’intervento regionali per l’integrazione dei cittadini di paesi terzi”, grazie al quale sono stati finanziati 2 progetti della Regione FVG per un valore complessivo di 720mila euro. I progetti sono realizzati in partenariato con gli stakeholder pubblici e privati sui territori secondo un approccio multisettoriale capace di integrare politiche, servizi e iniziative che fanno riferimento ad aree complementari, e vanno ad intercettare alunni e cittadini di Paesi terzi regolarmente presenti in Italia, associazioni di migranti e soggetti del privato sociale che operano nel campo dell’integrazione.
PROGETTO MULTIFAMI FVG AZIONE 01
Il progetto MULTIFAMIFVG AZIONE 01 riguarda la qualificazione del sistema scolastico in contesti multiculturali, e prevede azioni di contrasto alla dispersione scolastica e azioni di orientamento. Saranno attivati corsi di alfabetizzazione alla lingua italiana, percorsi specifici di empowerment per studenti stranieri, interventi per favorire il dialogo fra insegnanti e genitori migranti e il loro coinvolgimento nei percorsi scolastici dei figli. Infine si prevede di riprendere la pubblicazione di “Un mondo di scuole” che presenta i percorsi di studio di altri stati e può divenire un supporto alle attività di orientamento e integrazione degli studenti.
PROGETTO MULTIFAMI FVG AZIONE 02
Il progetto MULTIFAMIFVG AZIONE 02 è relativo alla promozione dell’accesso ai servizi per l’integrazione e prevede il potenziamento dei servizi territoriali a favore della popolazione straniera, tramite l’attivazione di Punti unici di accesso presso i Servizi sociali dei Comuni, finalizzati ad attuare una presa in carico integrata della persona. I Punti Unici saranno strutturati in due livelli: al primo livello, presso ogni ambito distrettuale, un Operatore per l’integrazione avrà il compito di accogliere l’utenza e orientarla verso i servizi di secondo livello, già presenti sul territorio: servizi per l’occupazione, per l’abitazione, servizi sanitari e formazione.
L’obiettivo del progetto è ottimizzare il funzionamento dei servizi territoriali per l’immigrazione, rendendoli più facilmente accessibili ai cittadini stranieri e omogenei sul territorio regionale.
La Regione FVG è capofila di una rete di partenariato che comprende gli Ambiti distrettuali di Pordenone, Udine, Monfalcone e Trieste, a loro volta referenti per altri ambiti del territorio, nonché l’adesione di diverse Aziende sanitarie, delle Prefetture di Ud e Ts, delle Agenzie sociali per la casa, di ANCI e Federsanità.

 

Ritorna all'indice