Azioni per contrastare l’emergenza abitativa, servizi di ospitalità temporanea, ricerca di alloggi, diffusione delle corrette regole dell’abitare.

Azione 7 del Programma Immigrazione 2017 (ex Azione 2.1 del Programma Immigrazione 2016)

Gli interventi prevedono la gestione di strutture dedicate all’ospitalità temporanea, in favore di persone italiane o immigrate prive di alloggio, e l’erogazione di servizi informativi di orientamento, accompagnamento e inserimento abitativo. Rientrano nell'azione A "Servizi per l'inserimento abitativo" del Programma stralcio Immigrazione 2017 (approvato con DGR 1222 del 30 giugno 2017).
Soggetti attuatori possono essere UTI, Ambiti distrettuali, Comuni in forma associata, Comuni in firma singola, che in stretto raccordo con i servizi sociali del territorio, possono utilizzare il contributo per le spese strettamente attinenti alla gestione ordinaria dell’immobile adibito all’ospitalità temporanea e relative alla fornitura di servizi e di risorse umane e materiali impiegate nell’attività progettuale.

Ai sensi dell’articolo 2, comma 3 della legge regionale 9 dicembre 2015, n. 31, i servizi della presente Azione sono accessibili anche alle cittadine e ai cittadini dell’Unione europea, laddove non siano già destinatari di benefici più favorevoli sulla base della normativa statale e regionale.