Lavoro. La regione torna a crescere. Gli occupati in FVG salgono oltre la soglia del mezzo milione e la disoccupazione scende al 6,4%.

L’Agenzia regionale per il lavoro collabora con il sistema produttivo regionale: da giugno 2016 effettuate oltre 1.600 visite aziendali e raccolte 5.500 vacancy per oltre 10.000 posti di lavoro. Le offerte di lavoro gestite dall’A genzia sono passate da 75 al giorno (agosto 2016) a 248 (ottobre 2017).

Preselezioni e corsi di formazione finalizzati all’assunzione d’intesa con le aziende.

3.266 assunzioni di donne e uomini over 55 grazie agli incentivi regionali.

Supporto a 10.000 famiglie nella ricerca di soluzioni per la gestione degli impegni genitoriali e la cura dei propri cari non autosufficienti grazie al Programma Si.Con.Te.

56.000 studenti destinatari della Guida per l’orientamento formativo e 21.131 coinvolti in percorsi di orientamento formativo.

Garanzia Giovani ha avvicinato al mercato del lavoro gli under 29 attraverso corsi di formazione, offerte d’impiego, tirocini entro 4 mesi dalla fine degli studi o dalla perdita del lavoro nell’ambito del programma “PIPOL”.

Con la Legge regionale “AttivaGiovani” (4,5 milioni di euro in un triennio) create reti territoriali per riqualificare e sostenere i giovani nella ricerca di un lavoro.

Abolito lo strumento dei voucher, la Regione ha incentivato la stabilizzazione e la regolarizzazione dei voucheristi intensivi: 140 nuovi contratti di lavoro da maggio 2017.

Emanati bandi per l’offerta formativa (arricchimento offerta, progetti speciali, sezioni primavera) per 14,8 milioni di euro dal 2013 al 2017.

Attenzione alla tutela dello sloveno (600 mila euro nel triennio) e del friulano (6,6 milioni nel triennio). Realizzati progetti con scambi di docenti e studenti per rafforzare la dimensione europea del FVG.

Lanciato il programma regionale Scuola digitale 2016-2018 e firmato il relativo Protocollo con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.

Prevenzione e contrasto al cyberbullismo e al bullismo omofobico.

Sono 43 mila i beneficiari nel triennio 2015-2017 di misure per il diritto allo studio, per 6,6 milioni di euro di fondi regionali. 9,8 milioni di euro a 754 istituzioni scolastiche per il comodato gratuito dei libri di testo. Nel triennio 11 milioni di euro regionali per borse di studio e 12 milioni per i servizi di diritto allo studio universitario. Incremento del 150% dell’offerta formativa degli ITS (Istruzione Tecnica Superiore), con aumento dell’impegno finanziario della Regione (da 1,2 milioni di euro del 2014 a 2,2 milioni del 2017). Attivati due Poli tecnico-professionali nell’economia del mare e della montagna. 

 

L'impegno per la ricerca

Con l’approvazione del Programma triennale 2016-2018 sono stati destinati al sistema universitario regionale 19 milioni di euro.

Oltre alle risorse per il sistema universitario regionale, sono stati erogati:
- 6,3 milioni per assegni di ricerca e borse di dottorato di ricerca

- 1,5 milioni per corsi formativi professionalizzanti integrativi nell’ambito dei percorsi di laurea

- 2,4 milioni per master e aggiornamento linguistico all’estero

- 2 ,5 milioni per finanziare tirocini per laureati

- 1 milione per assegni di ricerca nei settori umanistici e delle scienze sociali

- 1,3 milioni per tirocini per laureati in discipline umanistiche e scienze sociali.

 

Agosto 2016: sottoscritto l’Accordo di programma Regione-MIUR-Ministero Affari Esteri sulla valorizzazione e il potenziamento del Sistema scientifico del Friuli Venezia Giulia.

Luglio 2017: Memorandum d’intesa Regione FVG-Joint Research Centre (Commissione europea) per una cooperazione pluriennale negli ambiti di ricerca in settori di comune interesse.

38 milioni tra 2016 e 2017 alle imprese, università e organismi di ricerca per attività di ricerca e sviluppo sperimentale al fine di consolidare e rafforzare la competitività del sistema economico regionale sviluppandone le specializzazioni produttive. Sostegno ai cluster del Distretto tecnologico navale e nautico e del Distretto tecnologico di biomedicina molecolare.
Collaborazione decisiva per Euroscience open forum (Esof), Trieste città europea della scienza 2020. Primo investimento: 250.000 euro.