Consigli sui corretti comportamenti da tenere in caso di ondate di calore.

 

Durante l'estate possono esserci delle giornate in cui si verificano le ondate di calore, che sono condizioni meteorologiche estreme che si verificano quando si registrano temperature molto elevate per più giorni consecutivi, spesso associati a tassi elevati di umidità, forte irraggiamento solare e assenza di ventilazione; tali condizioni rappresentano un rischio per la salute della popolazione.

 

Adottare semplici regole e comportamenti permette di affrontare al meglio le giornate più calde.

 

Come affrontare il caldo estivo

- bere spesso, anche se non si ha sete, almeno 1,5 l di acqua al giorno, evitando le bevande zuccherate e l’alcol

- indossare vestiti leggeri, ampi e preferibilmente di fibre naturali come il cotone

- fare pasti leggeri a base di frutta, verdure e cibi freschi

- evitare di usare il forno e altri elettrodomestici che producono calore (phon, ferro da stiro)

- uscire di casa nelle ore meno calde della giornata

- fare docce con acqua tiepida per evitare bruschi sbalzi di temperatura

- rinfrescare la casa nelle ore serali o al mattino presto per permettere il ricambio d’aria

- non lasciare mai, nemmeno per periodi brevi, persone o animali in macchine parcheggiate al sole

Come riconoscere i disturbi da calore

I disturbi possono presentarsi in vari modi e con diverse intensità e gravità.
In caso di:

debolezza e stanchezza, mal di testa, nausea, vomito, sensazione di vertigine, stati confusionali con possibile perdita di coscienza, aumento della temperatura corporea, diminuzione della pressione arteriosa

chiedere aiuto e

- bagnarsi con acqua fresca

- distendersii in un luogo fresco e ventilato, con le gambe sollevate rispetto al resto del corpo

- bere acqua a piccoli sorsi per abbassare la temperatura corporea

- mettere una borsa di ghiaccio sulla testa

- avvolgersi in un lenzuolo o in un asciugamano bagnato con acqua fredda.


Se la situazione non si risolve chiamare  il proprio medico.

Per le situazioni d’emergenza chiamare il 112
 

Attenzione!

I bambini, gli anziani, le persone con patologie respiratorie e cardiache si adattano con più difficoltà al caldo: controlliamoli con più attenzione.
Telefoniamo alle persone "fragili" per sapere come stanno.