Il programma prevede un percorso formativo semplice, studiato appositamente per ricevere un addestramento di base sulla Rianimazione Cardio Polmonare (RCP) e sull'uso del defibrillatore.

La morte improvvisa cardiaca, una delle cause principali di decesso, in particolare nei maschi tra i 20 e 60 anni, è dovuta ad una improvvisa cessazione della funzione di pompa del cuore, determinando interruzione del respiro e la morte.
Se però si interviene adeguatamente e tempestivamente, con manovre rianimatorie e l’utilizzo del defibrillatore semiautomatico esterno (DAE), la situazione può diventare reversibile e determinare la sopravvivenza della persona. 

 

Il defibrillatore (DAE)

Il defibrillatore (DAE) è un apparecchio che effettua l'analisi automatica dell'attività elettrica del cuore di una persona vittima di un arresto cardiocircolatorio e, a seguito di un comando manuale, esegue, se è il caso, uno shock elettrico per ripristinare un ritmo cardiaco efficace.

Negli ultimi anni c’è stata una diffusione capillare sul territorio regionale dei DAE, la Regione stessa ha provveduto all’acquisto e distribuzione degli apparecchi ad enti o strutture in cui è più frequente una concentrazione elevata di persone (es: stazioni ferroviarie, aeroporti); e tutte le società sportive, sia professionistiche che dilettantistiche, hanno l’obbligo, previsto dalla normativa vigente, di dotarsi di un defibrillatore semiautomatico esterno.

Il DAE viene collocato in luoghi accessibili e segnalato con appositi cartelli e adesivi che riportano la scritta “ Defibrillatore disponibile” e “AED available”

E’ importante quindi ci siano persone addestrate e autorizzate ad utilizzare il dispositivo.

Il DAE infatti può essere utilizzato sia in strutture sanitarie che in qualsiasi altro ambiente, aperto o chiuso, da personale sanitario abilitato o da persone che abbiano seguito un corso di BLSD superando l’esame finale, ottenendo così l’autorizzazione, rilasciata dal servizio 118 regionale, all’uso del DAE.
Le persone che hanno ottenuto l’autorizzazione all’uso del DAE devono poi nel tempo seguire dei corsi di aggiornamento (retraining) ogni due anni. 
 

Ritorna all'indice

Dove frequentare i corsi BLSD

In regione i corsi BLSD vengono tenuti dai servizi 118 delle aziende sanitarie e dai centri accreditati ( albo) dalla Direzione centrale salute, integrazione socio sanitaria, politiche sociali e famiglia.

Ritorna all'indice

Quanto costa frequentare i corsi?

 
La tariffa dei corsi non può essere superiore a 50 euro per il corso base e a 25 euro per il retraining (compresa IVA )inclusa l’iscrizione, a partecipante.
 

Ritorna all'indice

Chi può ottenere l’accreditamento come centro formativo?


- Università (Medicina e Chirurgia)
- Ordini professionali sanitari
- Organizzazioni medico scientifiche di rilevanza nazionale
- Croce rossa italiana
- Associazioni di volontariato nazionali e regionali operanti in ambito sanitario
- Forze dell’ordine ed enti pubblici che hanno come fine istituzionale la sicurezza del cittadino.
- Soggetti pubblici e privati operanti in ambito sanitario che dispongono di un'adeguata struttura di formazione.
 

Ritorna all'indice

Cosa fare per ottenere l’accreditamento?
 

Il soggetto deve inoltrare domanda alla Direzione Centrale – Area promozione salute e prevenzione, allegando la scheda di autovalutazione predisposta. Tutte le indicazioni e modelli si trovano nelle “Linee guida regionali per l’accreditamento dei soggetti erogatori dei corsi BLSD a personale non sanitario” approvate con delibera di giunta (n.1014 del 30/05/2014)

Il Centro deve avere:
• adeguata struttura per la formazione nel campo della rianimazione cardiopolmonare e dell’u tilizzo del defibrillatore semiautomatico esterno
• regolamento dei percorsi di formazione ed aggiornamento continuo degli istruttori BLSD
• presenza di almeno 4 istruttori BLSD qualificati, di cui almeno 1 in BLSD pediatrico qualora venga svolta tale attività formativa, che potranno esser presenti nell’elenco di un solo centro di formazione regionale
• responsabilità della formazione attribuita ad un medico

Un gruppo di esperti, istituito presso la direzione centrale salute, viene riunito periodicamente, e valuta la congruità delle domande e i curricula degli istruttori BLSD, al fine dell’iscrizione del centro all’Albo Regionale dei soggetti accreditati allo svolgimento dei corsi BLSD a personale non sanitario.

Ritorna all'indice