Di cosa si tratta

Il diritto di accesso si sostanzia nella facoltà degli interessati di prendere visione o di chiedere copia dei documenti amministrativi, previo pagamento dei costi di riproduzione e dei diritti di ricerca.
L'accesso può essere esercitato da chiunque abbia un interesse personale, qualificato, concreto e attuale alla conoscenza dei documenti amministrativi. La richiesta di accesso deve essere rivolta, in modo informale o formale, alla struttura che è competente a formare l'atto conclusivo o a detenerlo stabilmente.

L'accesso informale si esercita attraverso una richiesta, anche verbale, all'ufficio competente, alla quale segue l'accoglimento immediato della stessa. Ove l'accoglimento immediato della richiesta informale non sia possibile, il richiedente è invitato contestualmente a presentare una richiesta formale.
 

La richiesta deve contenere:
1. l'indicazione dell'identità del richiedente e, ove occorra, dei poteri rappresentativi;
2. gli estremi del documento oggetto della richiesta o gli elementi che ne consentano l'individuazione;
3. la motivazione che giustifica la richiesta di accesso nel caso in cui i dati contenuti negli atti richiesti riguardino la vita privata o la riservatezza di persone fisiche, persone giuridiche, gruppi, imprese e associazioni.

Ritorna all'indice

Procedura di accesso

Una volta ricevuta la richiesta di accesso, l’amministrazione controlla la regolarità e la completezza della modulistica. Ove la richiesta sia irregolare o incompleta, entro dieci giorni, ne dà comunicazione al richiedente con raccomandata A.R. o con altro mezzo idoneo a comprovarne la ricezione. In tale caso, il termine del procedimento ricomincia a decorrere dalla presentazione della richiesta corretta.
L’amministrazione ricevuta la richiesta di accesso, è tenuta a dare comunicazione a eventuali soggetti controinteressati, mediante invio di copia della richiesta.
I controinteressati possono presentare una motivata opposizione entro 10 giorni dal ricevimento della comunicazione. Decorso tale termine, l’amministrazione è tenuta a provvedere alla richiesta.
Il procedimento si conclude entro 30 giorni dalla richiesta di accesso agli atti.

 

Ritorna all'indice

Come inoltrare richiesta di accesso all’Agenzia regionale per il lavoro

La richiesta può essere trasmessa via Pec all’indirizzo lavoro@certregione.fvg.it o con raccomandata A.R., compilando l’apposito modulo a: 

 

Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia
Direzione centrale lavoro, formazione, istruzione, pari opportunita', politiche giovanili, ricerca e università
Area Agenzia regionale per il lavoro
Servizio Politiche del lavoro
Funzioni specialistiche lavoro, stranieri e conflitti

Ritorna all'indice

Per informazioni

Corso Italia 55 - Gorizia
tel. 0481 386623
email luca.cipriani @regione.fvg.it


Via Borgo S. Antonio, 23 - Pordenone
tel. 0434 - 52.92.89 - 52.92.92
email giuseppe.cardellicchio@regione.fvg.it


Scala dei Cappuccini n. 1 - Trieste
email conflittilavoro.trieste@regione.fvg.it


Viale Duodo 3 - Udine
Tel. 0432 209542 / 0432 209541
email: antonella.ermacora@regione.fvg.it; barbara.baldassarre@regione.fvg.it

PEC: lavoro@certregione.fvg.it
 

Ritorna all'indice