Informazioni su come accedere alle opportunità lavorative per disoccupati con riconoscimento di disabilità, profugo, orfano/vedova o equiparato per cause di guerra di servizio o di lavoro (L. 68/1999).

CHI PUO' ISCRIVERSI

I lavoratori disoccupati, secondo la definizione e i criteri previsti dalla normativa vigente, in possesso di apposito riconoscimento di disabilità ovvero di profugo, orfano/vedova o equiparato per cause di guerra, di servizio o di lavoro, possono richiedere l’iscrizione al collocamento mirato e usufruire delle opportunità lavorative nei confronti dei datori di lavoro pubblici e privati soggetti all’obbligo della riserva per tali categorie, secondo quanto previsto dalla legge 68/1999 e successive modifiche e integrazioni.

Ritorna all'indice

requisiti richiesti

Disabili (art. 1 L. 68/1999)
Le condizioni di disabilità che danno diritto di accedere al sistema per l’inserimento dei disabili sono:
- riduzione della capacità lavorativa superiore al 45 %, accertata dalle competenti commissioni per il riconoscimento dell’invalidità civile;
- disabilità derivante da infortunio sul lavoro o malattia professionale che comporti un grado di invalidità, accertata dall’INAIL, superiore al 33 %;
- minorazioni ascritte dalla prima all’ottava categoria, nel caso di persone invalide di guerra, invalide civili di guerra e invalide per servizio;
- persone non vedenti o sordomute.
 

Non disabili (art. 18, c. 2, L. 68/1999)
È necessario essere in possesso di apposito riconoscimento: di profugo (L. 763/81); di orfano/vedova o equiparato per cause di guerra, di servizio o di lavoro.

Ritorna all'indice

DOCUMENTI DA PRESENTARE

Verbale di accertamento della disabilità con indicazione della percentuale di invalidità riconosciuta, ai sensi dell’art. 20 della legge 102/2009 (ovvero certificazione rilasciata dall’INAIL, nel caso di persone invalide del lavoro); verbale di accertamento della capacità globale ai fini del collocamento mirato, redatto ai sensi del DPCM 13.1.2000 (diagnosi funzionale); documento di identità valido e codice fiscale; per gli stranieri permesso di soggiorno.

Ritorna all'indice

CANCELLAZIONE DALLE LISTE

I lavoratori iscritti nell’elenco dei disabili di cui all’art. 8, co. 2 della legge 68/1999 possono essere cancellati dall’elenco medesimo in alcune ipotesi:
- perdita dei requisiti
- riconoscimento dell’incollocabilità
- mancanza della documentazione medica aggiornata necessaria a consentire la progettazione degli interventi di inserimento lavorativo
- richiesta dell’interessato

Ai fini della cancellazione è necessaria apposita richiesta scritta, corredata da un documento di identità valido, se non sottoscritta in presenza del personale dell’ufficio.
La cancellazione è disposta con decreto, che viene notificato all’interessato.


 

Ritorna all'indice

A CHI RIVOLGERSI

Per ulteriori informazioni rivolgersi ai seguenti uffici:

Gorizia
Collocamento Mirato
Corso Italia, 55 - 34170 Gorizia
collocamentomirato.gorizia@regione.fvg.it
Tel. 0481/386 628

Pordenone
Collocamento Mirato
Via Canaletto, 5 - 33170 Pordenone
collocamentomirato.pordenone@regione.fvg.it
Tel. 0434/529363 - 0434/529367

Trieste
Collocamento Mirato
Scala dei Cappuccini, n. 1 - 34131 Trieste
collocamentomirato.trieste@regione.fvg.it
Tel. 040/377 2890, 2891, 2893, 2895

Udine
Collocamento Mirato
Viale G. Duodo, 3 - 33100 Udine
collocamentomirato.udine@regione.fvg.it
Tel. 0432/207729 - 0432/207727

Posta certificata (Pec): lavoro@certregione.fvg.it

Ritorna all'indice