Modalità di iscrizione all’albo professionale, la commissione per il riconoscimento e collocamento al lavoro (L113/1985).

REQUISITI RICHIESTI PER  L'ISCRIZIONE ALL'ALBO PROFESSIONALE DEI CENTRALINISTI TELEFONICI

Le persone disabili prive della vista o con un residuo visivo non superiore a un decimo in entrambi gli occhi anche con correzione di lenti, disoccupate, possono iscriversi all’albo professionale dei centralinisti telefonici, dopo aver conseguito l’abilitazione o aver svolto la mansione presso un datore di lavoro per almeno sei mesi. L’iscrizione all’albo è subordinata alla presentazione dei seguenti documenti:


- diploma di centralinista telefonico o dichiarazione del datore di lavoro da cui risulti che il lavoratore svolge le mansioni di centralinista da almeno sei mesi;
- certificato, rilasciata dall’unità sanitaria locale del luogo di residenza o del luogo in cui si svolge il corso di formazione professionale, da cui risulti che il richiedente è privo della vista o dispone di un residuo visivo non superiore a un decimo in entrambi gli occhi, anche con correzione di lenti, e che è esente da altre minorazioni che potrebbero impedire l’espletamento delle funzioni di centralinista telefonico.

 

COME SI OTTIENE L’ABILITAZIONE

L’abilitazione alla funzione di centralinista si consegue con la frequenza di scuole statali o autorizzate per ciechi che rilascino il diploma di centralinisti telefonici o con la frequenza di corsi professionali che prevedono il superamento di un esame presso la commissione regionale (Delibera di Giunta n. 2429/2013). In deroga all’esame di abilitazione può essere anche acquisita dopo aver svolto effettivamente la mansione di centralinista presso un datore di lavoro per almeno sei mesi.
 

A CHI RIVOLGERSI PER L'ISCRIZIONE ALL'APPOSITO ELENCO

I privi della vista abilitati (da superamento esame di abilitazione presso la commissione regionale o in deroga per aver svolto effettivamente la mansione di svolgimento di centralinista presso un datore di lavoro per almeno sei mesi), che risultino disoccupati, si iscrivono nell’a pposito elenco tenuto dall’Area Agenzia regionale per il lavoro - Collocamento mirato, competente sul territorio provinciale nel cui ambito si trova la residenza dell’interessato.
Per i privi della vista è possibile iscriversi nell’elenco di un unico altro ufficio del Collocamento mirato dell’Area Agenzia regionale per il lavoro diverso dall’ambito del territorio provinciale in cui si trova la residenza dell’interessato (per il Friuli Venezia Giulia) - ovvero di altro servizio competente nel territorio dello stato.

AVVIAMENTO AL LAVORO

 I datori di lavoro pubblici sono tenuti ad assumere per ogni ufficio, sede o stabilimento dotati di centralino telefonico un disabili iscritto all'albo professionale dei centralinisti telefonici privi della vista. Anche i datori di lavoro privati, per ogni centralino telefonico con almeno cinque linee urbane, sono tenuti ad assumere un privo della vista iscritto all'albo professionale.

Per ulteriori informazioni rivolgersi ai seguenti uffici:

Gorizia
Collocamento Mirato
Corso Italia, 55 - 34170 Gorizia
collocamentomirato.gorizia@regione.fvg.it
Tel. 0481.386 628

Pordenone
Collocamento Mirato
Via Canaletto, 5 - 33170 Pordenone
collocamentomirato.pordenone@regione.fvg.it
Tel. 0434 529363 - 0434 529367

Trieste
Collocamento Mirato
Scala dei Cappuccini, n. 1 - 34131 Trieste
collocamentomirato.trieste@regione.fvg.it
Tel. 040.377 2890, 2891, 2893, 2895

Udine
Collocamento Mirato
Viale G. Duodo, 3 - 33100 Udine
collocamentomirato.udine@regione.fvg.it
Tel. 0432.207729 - 0432.207727

Posta certificata (Pec): lavoro@certregione.fvg.it