I lavori di pubblica utilità
Sono le attività, puntualmente definite nell’avviso, caratterizzate dalla straordinarietà, occasionalità e temporaneità, non rientranti nell’ordinaria attività amministrativa, individuate dalle Amministrazioni pubbliche nella definizione del progetto, che hanno per oggetto lo svolgimento di attività lavorative di interesse generale e come finalità precipua e caratterizzante l’effettivo impiego dei destinatari delle operazioni, che rientrano nei seguenti settori di intervento (Avviso pubblico n. 4864/LAVFORU del 26 giugno 2017) :

1. valorizzazione di beni culturali e artistici anche mediante l’attività di salvaguardia, promozione, allestimento e custodia di mostre, musei e biblioteche;
2. custodia e vigilanza finalizzati a migliorare la fruibilità degli impianti sportivi, centri sociali, educativi o culturali gestiti dalle Amministrazioni pubbliche;
3. attività ausiliarie di tipo sociale a carattere temporaneo.  

A chi sono rivolti
Destinatari delle operazioni: sono le donne di età superiore a 50 anni e uomini di età superiore a 55 anni, residenti nella Regione FVG, in stato di disoccupazione che:

1. siano disoccupati da almeno 6 mesi;
2. non percepiscano alcun tipo di ammortizzatore sociale;
3. non siano titolari di pensione assimilabile a reddito da lavoro
4. non siano titolari di assegno sociale

Il soggetto beneficiario può partecipare ad una sola iniziativa di lavoro di pubblica utilità. 

Come aderire
La domanda di adesione si presenta al Centro per l’impiego. I beneficiari devono essere in possesso dei requisiti all’atto di presentazione della domanda di inserimento nelle liste e al momento di elaborazione della graduatoria e di avvio del progetto.
Una volta raccolte le adesioni il Centro per l’Impiego individua i soggetti beneficiari che potranno essere assunti tra quelli inseriti nelle liste di disponibilità.  
 

Graduatoria 
I Centri per l'impiego selezionano i destinatari delle operazioni in base ad una graduatoria definita, prioritariamente a livello comunale, che tiene conto dei seguenti criteri: disoccupazione, età anagrafica, ISEE, unico genitore presente nel nucleo familiare con uno o più figli fiscalmente a carico, tra i nominativi dei lavoratori in stato di disoccupazione che danno formale adesione all’iniziativa. Con successivo Avviso verranno stabilite le modalità di adesione e ed i punteggi relativi ai criteri di selezione.