Contributi ai Comuni per interventi di superamento e abbattimento delle barriere architettoniche (Legge regionale 10/2018).

La legge regionale 19 marzo 2018, n. 10 (Principi generali e disposizioni attuative in materia di accessibilità), come modificata dalla legge regionale 29 dicembre 2021, n. 24 (Legge di stabilità 2022), all'articolo 8, commi da 4 bis a 6, ha previsto, nelle more dell'attivazione del sistema informativo previsto al comma 4 del medesimo articolo 8, il finanziamento delle attività di progettazione e realizzazione degli interventi di superamento e abbattimento delle barriere architettoniche attuate o da attuarsi anche in applicazione dei criteri metodologici della Progettazione universale in campo edilizio e urbanistico.
Per l’anno 2022 il termine per la presentazione delle domande è il 31 maggio.

Beneficiari

Ai sensi dell’articolo 4 e 4bis della legge regionale 19 marzo 2018, n. 10 i Comuni possono richiedere il finanziamento delle attività di progettazione e realizzazione degli interventi di superamento e abbattimento delle barriere architettoniche, purché tali interventi siano già stati individuati nei PEBA elaborati secondo le Linee guida di cui all'articolo 8 bis, comma 3 (giugno 2020), disponibili qui a destra.

Ritorna all'indice

Spese ammissibili

Sono ammissibili a contributo le spese per le attività di progettazione e realizzazione degli interventi attuate o da attuarsi.

Le spese devono comunque essere sostenute dai Comuni successivamente alla data di adozione delle Linee guida 30 giugno 2020 (articolo 6), disponibili qui a destra.

Il contributo è concesso con modalità a sportello ai sensi dell'articolo 36 della legge regionale 20 marzo 2000, n. 7 (Testo unico delle norme in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso), nella misura massima pari al 70 per cento del costo complessivo dell'intervento e non può, in ogni caso, superare l'importo di 50.000 euro.

Il contributo può essere richiesto una sola volta nell'arco di un triennio.

Ritorna all'indice

Modalità di presentazione della domanda

La domanda è presentata dal legale rappresentante del Comune, utilizzando la modulistica scaricabile dal menù di destra di questa pagina, alla Direzione centrale infrastrutture e territorio tramite il seguente indirizzo di posta elettronica certificata (PEC): territorio@certregione.fvg.it.

La domanda firmata digitalmente è corredata dalla relazione descrittiva dell'intervento, dal quadro economico della spesa prevista e di un cronoprogramma.

Ove le disponibilità finanziarie siano insufficienti, le domande ammesse restano valide e la concessione del finanziamento è disposta a valere sulle risorse degli esercizi successivi.

In sede di prima applicazione il termine per la presentazione delle domande è fissato il giorno 31 maggio 2022.

Ritorna all'indice

Anticipazione

Su domanda è possibile concedere un anticipo per un importo massimo pari al 30 per cento del finanziamento, in relazione ai costi di progettazione.

Ritorna all'indice

Contatti

Per ulteriori informazioni o chiarimenti è possibile telefonare o inviare una email al Servizio edilizia, ai seguenti riferimenti:

Valentina Biancuzzi
telefono 0481 386434
email valentina.biancuzzi@regione.fvg.it

Milena Tirelli
telefono 0481 386364
email milena.tirelli@regione.fvg.it

Ritorna all'indice