Sono incentivi alle imprese per l'assunzione di disoccupati con contratti di lavoro a tempo indeterminato o a tempo determinato al fine di fronteggiare gli effetti dell'emergenza epidemiologica da COVID-19.

Contributi a fondo perduto ai datori di lavoro per l’assunzione di disoccupati con contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato o determinato, anche parziale non inferiore al 50%, di durata non inferiore a tre mesi.

In cosa consiste l’iniziativa

L’Amministrazione regionale, al fine di sostenere l’assunzione con contratti di lavoro a tempo indeterminato o a tempo determinato di disoccupati effettuate da imprese, lavoratori autonomi e cooperative con sede legale o unità operativa in Friuli Venezia Giulia, nelle fasi di ripresa lavorativa conseguente all’emergenza epidemiologica da COVID – 19, eroga contributi a fondo perduto in regime di de minimis fino all’autorizzazione da parte della Commissione europea dell'autorizzazione all’applicazione del “Quadro temporaneo per le misure di aiuto di Stato a sostegno dell’economia nell’attuale emergenza del COVID-19” che possono essere richiesti da datori di lavoro privati (imprese, professionisti, cooperative) aventi sede o unità locale nel territorio della Regione Friuli Venezia Giulia.

Ritorna all'indice

Chi sono i soggetti proponenti

 

1. imprese
2. lavoratori autonomi;
3. cooperative e loro consorzi.

aventi sede o unità locale in Friuli Venezia Giulia. 

 

Ritorna all'indice

Chi sono i destinatari dell’iniziativa

I disoccupati cittadini italiani, comunitari, extracomunitari in regola con la vigente normativa in tema di immigrazione, che alla data di presentazione della domanda risultino essere:

a) disoccupati;
b) residenti in Friuli Venezia Giulia.
Per disoccupato si intende colui il quale, privo di impiego, ha dichiarato in forma telematica la propria disponibilità allo svolgimento di attività lavorativa e ha sottoscritto il patto di servizio personalizzato presso uno dei centri per l’impiego regionali.
 

 

Ritorna all'indice

Ammontare degli incentivi 

 

Viene applicata l’unità di costo standard (UCS) n. 49 come da tabella pubblicata a fianco.

L’importo dell’incentivo richiesto deve essere corrispondente alla tipologia del lavoratore e alla durata del contratto di lavoro. In caso di part time non inferiore al 50%, l’incentivo deve essere riproporzionato.

Ritorna all'indice

Risorse finanziarie

Le risorse ammontano complessivamente ad euro 3.500.000,00 a valere sul FSE Fondo sociale Europeo, Programma Operativo Regionale FSE 2014-2020,  Asse 1 – Occupazione PPO 2019.

  

Ritorna all'indice

Come presentare la domanda

La domanda viene presentata anteriormente all’assunzione a partire dalle ore 10 del 3 giugno 2020 alle ore 12 del 15 dicembre 2020 con chiusura mensile dello sportello. 

La domanda è predisposta e presentata solo ed esclusivamente per via telematica tramite il sistema IOL a cui si accede, dal link a fianco pubblicato previa autenticazione con una delle modalità previste dall’articolo 65, comma 1, lett. b) del Codice dell’Amministrazione digitale (SPID-Sistema pubblico di identità digitale, CIE-Carta di identità elettronica, CNS-Carta nazionale dei servizi) o con firma digitale qualora contenente un certificato di autenticazione CNS compatibile

La domanda si considera sottoscritta e inoltrata, al termine della compilazione e del caricamento degli allegati, all’atto della convalida finale.

La domanda può essere sottoscritta e inoltrata:
a) dal legale rappresentante, dal titolare di impresa individuale, dal libero professionista, dal procuratore interno all’impresa;
b) da soggetto esterno delegato tramite formale procura da parte del legale rappresentante, titolare di impresa individuale, libero professionista di cui all’articolo 38 comma 3bis del Decreto Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n.445 “ recante Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa”. In tale caso gli allegati, con eccezione della dichiarazione lavoratore, dovranno essere firmati dal legale rappresentante, dal titolare di impresa individuale, dal libero professionista, dal procuratore interno all’impresa.

Ritorna all'indice

Selezione delle domande

Le domande vengono valutate mensilmente con riferimento a quelle presentate tra il primo e l’u ltimo giorno dello sportello mensile, entro 20 giorni dall’ultimo giorno del mese di riferimento.

Sono previste due fasi:

1) fase istruttoria di verifica di ammissibilità delle domande svolta dal servizio ;
2) fase di selezione delle operazioni secondo la modalità di valutazione di coerenza in termini di coerenza della domanda congruenza finanziaria ( corrispondenza del piano finanziario con tipologia del lavoratore da assumere, contratto applicato – tempo determinato o indeterminato- e applicazione della riduzione in caso di part time)

Ritorna all'indice

Informazione comunicazione e visibilità

E’ fatto obbligo di informare i lavoratori che l’assunzione viene incentivata con il Fondo sociale europeo apponendo i loghi previsti al paragrafo 21 dell’Avviso nel contratto di lavoro.

Ritorna all'indice

A chi chiedere informazioni

Danja BAGON telefono 0481386365 email: danja.bagon@regione.fvg.it
Mario CERNECCA telefono 0432279960 email: mario.cernecca@regione.fvg.it
Stefano RIGO telefono 0432279963 email: stefano.rigo@regione.fvg.it
Sara ROMANUTTI telefono 0432279958 email: sara.romanutti @regione.fvg.it

PEC: lavoro@certregione.fvg.it
 

Ritorna all'indice

Assistenza Tecnica
 

E’ possibile richiedere assistenza tecnica a Insiel ai seguenti recapiti:
e-mail assistenza.gest.doc@insiel.it (le richieste inviate via e-mail verranno evase solo se inviate entro il giorno antecedente la scadenza del bando).

Il nuovo numero verde unico gratuito per l’accesso ai servizi di supporto telefonico di Insiel è l’800 098 788.
Per chiamate* da telefoni cellulari o dall’estero, il numero da contattare è lo 040 06 49 013.

*costo della chiamata a carico dell’utente secondo la tariffa del gestore telefonico

Ritorna all'indice