Il progetto strategico Europe Adriatic Sea Way è finanziato nell'ambito dell'Asse prioritario 3 "Accessibilità e Reti" del programma di cooperazione territoriale IPA-Adriatico 2007-2014. L'obiettivo del progetto è quello di rafforzare la capacità di sviluppo sostenibile della Regione Adriatica attraverso una strategia concordata delle azioni tra i partner del territorio.

L'obiettivo generale del progetto strategico EA Sea Way è quello di migliorare l'accessibilità e la mobilità dei passeggeri in tutta l'area Adriatico-Ionica e del suo entroterra, attraverso lo sviluppo di nuovi servizi transfrontalieri di trasporto passeggeri sostenibili e integrati e il miglioramento delle infrastrutture fisiche legate a questi nuovi servizi.

EA Sea Way ha una rilevanza strategica che risiede nella necessità di un approccio globale e di una soluzione condivisa volta a superare le presenti infrastrutture e il modello squilibrato, promuovendo l'integrazione tra i diversi paesi (UE e non-UE) e considerando il bacino Adriatico-Ionico come un’area singola.

Gli obiettivi specifici del progetto sono:
1- Aumento del flusso di traffico passeggeri nel bacino Adriatico-Ionico;
2- Migliorare l’integrazione del sistema portuale Adriatico-Ionico con l’entroterra, gli aeroporti, le ferrovie, le area urbane e le principali mete turistiche attraverso servizi di trasporto pubblico sostenibili;
3- Migliorare i servizi passeggeri nell'area Adriatico-Ionica;
4- Promuovere e favorire un trasporto passeggeri più adatto ed efficiente attraverso il bacino Adriatico e tra i Paesi dell’area Adriatica;
5- Cambiare il comportamento dei passeggeri e orientarlo a modalità di trasporto più sostenibili.

Il progetto riflette anche gli obiettivi della strategia Macro-Regionale Adriatico Ionica con un focus specifico sul miglioramento dell'accessibilità e della comunicazione con i paesi dei Balcani occidentali attraverso la cooperazione marittima e nuovi progetti di infrastrutture.

La Regione FVG è riuscita a sostenere la linea di collegamento marittimo passeggeri con aliscafo da Trieste per la Slovenia (Pirano) e l’Istria (Rovigno e Pola) e mira a rendere questo servizio di collegamento più efficiente e sostenibile nel corso del tempo.

Gli output di progetto sono reperibili sul sito www.easeaway.eu .