Il progetto ADB Multiplatform si propone di sviluppare e promuovere delle soluzioni di trasporto multimodale ecocompatibili tra i porti e gli interporti dell’area SEE (Adriatico-Egeo-Mar Nero) e le regioni dell’entroterra, attraverso l’i ndividuazione di una rete transnazionale pilota di connessioni intermodali.

Il progetto è stato approvato nella terza call “strategici” del Programma di cooperazione territoriale transnazionale “ Europa Sud-orientale – South-East Europe” – finanziato dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR) e dal Fondo di Rotazione di cui alla Legge 16 aprile 1987, n. 183, ai sensi della delibera C.I.P.E. n. 36 del 15 giugno 2007.

Il progetto ha individuato e realizzato lo studio su 4 rotte pilota di integrazione dei trasporti delle merci su gomma-acqua-rotaia:
1- Lubiana (Slovenia) – Belgrado (Serbia) - Salonicco (Grecia)
2- Verona (Italia) – Lubiana (Slovenia) - Zagabria (Croazia) – Belgrado (Serbia) - Constanta (Romania)
3- Bari (Italia) – Bar (Montenegro)/Durres (Albania) – Jagodina/Belgrado (Serbia)
4- Bratislava (Slovacchia) - Budapest (Ungheria) – Bucarest/Constanta (Romania)

Il progetto ha inoltre sviluppato una rete di “Centri di sviluppo multimodale” con la finalità di integrare e mettere in rete le differenti regioni dell’area SEE coinvolte nel progetto e i portatori di interesse del settore trasporti per coordinare in modo più efficiente ed ecosostenibile il trasporto merci.

È stato inoltre realizzato uno studio sulle esternalità dei costi ambientali del trasporto merci e a conclusione delle attività progettuali è stato siglato un Memorandum sul trasporto verde tra i partner di progetto con la finalità di impegnarsi per il futuro nel contenimento e nella gestione di tali costi ambientali e rendere il trasporto multimodale una reale alternativa al solo trasporto su gomma.

Gli output di progetto sono reperibili sul sito www.adbmultiplatform.eu