Oggetto e finalità dell’intervento

L’Amministrazione regionale sostiene, mediante la concessione di contributi, progetti di “ iniziative speciali” volte a promuovere la cultura del rispetto tra i sessi, attraverso la valorizzazione delle differenze e il contrasto a stereotipi di genere, che sviliscono i principi dell’universalità dell’esercizio dei diritti, del rispetto dell’identità, dell’equità nella distribuzione di risorse, poteri e responsabilità.

  

Ritorna all'indice

Tipologia dei progetti finanziati e soggetti promotori

Per l’anno 2017-2018, in base agli indirizzi approvati dalla Giunta regionale è prevista la possibilità, per Comuni e UTI, di ri-proporre iniziative che, già realizzate in passato nell’ambito del territorio regionale, possono essere selezionate quali ‘buone pratiche’ da replicare, nel medesimo contesto, oppure trasferire in altro contesto territoriale della regione.
Tali progetti dovranno riguardare l’ambito tematico specifico del sostegno al lavoro delle donne, sia per quanto riguarda l’accesso al lavoro e i percorsi di carriera che per quanto riguarda il contrasto alla segregazione di genere, con particolare riguardo ai settori più innovativi dell’i mprenditoria e del lavoro autonomo e professionale.

  

Ritorna all'indice

Richieste ammissibili e modalità di presentazione delle domande

Ciascun soggetto (Comune o UTI) può presentare una o più richieste di contributo per la ri-proposizione di iniziative che sono già state realizzate in passato nell’ambito del territorio regionale, non necessariamente dal medesimo soggetto presentatore, e che - quali progetti di azioni positive degli Enti Locali tesi ad espandere l’accesso al lavoro, i percorsi di carriera e ad incrementare le opportunità di formazione, qualificazione e riqualificazione professionale delle donne - hanno beneficiato di un finanziamento a valere sulle misure previste dalla legge regionale 21 maggio 1990, n. 23 (Istituzione di una Commissione regionale per le pari opportunità tra uomo e donna), articolo 2, comma 3, lettere g) e h).
 

Le richieste di contributo vanno presentate secondo le modalità previste dall’Avviso, redatte utilizzando la modulistica indicata nel menù specifico a destra della presente pagina, entro e non oltre il 15 settembre 2017, a mezzo posta certificata all’indirizzo lavoro@certregione.fvg.it, riportando nell’oggetto la dicitura “Iniziative speciali volte a sostenere la presenza paritaria delle donne nella vita economica del territorio – selezione BUONE PRATICHE 2017”


La misura massima del contributo è stabilita in euro 15.000. 

Ritorna all'indice