il Progetto Matelda

In sinergia con il programma SiConTe, il Progetto Matelda è un intervento a favore di donne che, impegnate in percorsi personalizzati di protezione e sostegno all’uscita da situazioni di violenza, si trovano in condizioni di particolare fragilità rispetto al loro inserimento e permanenza nel mercato del lavoro in quanto - nella ricerca di soluzioni di conciliazione tra la loro vita professionale ed il lavoro di cura per i propri figli - più difficilmente riescono ad avere accesso a misure ordinarie di sostegno (quali ad esempio carta famiglia, abbattimento rette, punteggi per accesso a servizi, etc.): la loro temporanea e speciale situazione, infatti, può far sì che i criteri normalmente utilizzati per l’accesso ai benefici disponibili (composizione nucleo familiare, isee, residenza, situazione alloggiativa, etc.) risultino indicatori non corrispondenti alla realtà che esse stanno vivendo.

Ritorna all'indice

Adesione al Progetto Matelda e contributi economici

Il progetto è rivolto alle donne che risultano impegnate in un percorso personalizzato di protezione e sostegno all’uscita da situazioni di violenza elaborato attraverso il supporto di uno dei seguenti soggetti:
- Centro Antiviolenza, o soggetto gestore di Case Rifugio, aderente alla rete nazionale “ D.i.Re ” e operante nel territorio del Friuli Venezia Giulia
- Servizio Sociale dei Comuni (SSC) di uno degli Ambiti della Regione FVG

con i seguenti requisiti:
- figli minori di 14 anni
- occupata/impegnata nella ricerca attiva di occupazione/iscritta ad un regolare corso di studi o ad un corso di aggiornamento, qualificazione o riqualificazione professionale.
L’adesione al progetto prevede l’offerta di servizi di analisi dei bisogni di conciliazione dei tempi e di orientamento all’attivazione degli strumenti disponibili: tra le diverse soluzioni possibili, ed in aggiunta o in alternativa all’utilizzo di congedi, dei servizi di territorio e di eventuali benefici disponibili, la donna potrà valutare la possibilità di avvalersi di una figura di collaboratore familiare per la cura dei propri figli e di richiedere, per essa, i seguenti contributi:
contrattualizzazione - a tempo indeterminato oppure determinato per minimo mesi 3 - di una figura di collaboratore o collaboratrice familiare ->
- contrattualizzazione per ore settimanali 16: importo contributo euro 2.000,00;
- contrattualizzazione per ore settimanali 22: importo contributo euro 2.500,00;
- contrattualizzazione per ore settimanali 30 o più: importo contributo euro 3.000,00.
Modalità e termini per l’adesione al progetto e la richiesta di contributo sono disciplinati nel dettaglio dall’ AVVISO PUBBLICO “SiConTe - Progetto Matelda: supporto a soluzioni di conciliazione tra vita lavorativa e impegni genitoriali in favore di donne impegnate in percorsi di uscita da situazioni di violenza”.

Ritorna all'indice

A chi rivolgersi

Nella sezione ‘servizi’ è possibile consultare l’elenco ed i recapiti degli Sportelli SiConTe dedicati al progetto Matelda, che ricevono preferibilmente su appuntamento.
Eventuali richieste particolari possono essere espresse contattando via e-mail la coordinatrice degli sportelli all’indirizzo siconte.info@regione.fvg.it

Ritorna all'indice