Carta di pagamento elettronico accreditata dallo Stato e dalla Regione per il sostegno della spesa alimentare, sanitaria e per il pagamento delle bollette di luce e gas.

COS’È

È una carta di pagamento elettronico mediante la quale i beneficiari possono:
 
- effettuare acquisti presso negozi di generi alimentari, nelle farmacie e nelle parafarmacie abilitate;
- ottenere particolari sconti nei negozi convenzionati che sostengono il programma Carta Acquisti;
- pagare le bollette elettriche e del gas presso gli Uffici Postali;
- avere accesso diretto alla tariffa elettrica agevolata.

CHI NE HA DIRITTO

Gli anziani di età superiore o uguale a 65 anni o i bambini di età inferiore a tre anni (in questo caso il titolare della Carta è il genitore) che siano in possesso di particolari requisiti previsti dalla legge.

IMPORTO DEL BENEFICIO

Per i beneficiari di Carta Acquisti residenti in Regione il valore delle ricariche è di 200 euro a bimestre, di cui 80 caricati dallo Stato e 120 dalla Regione.

Per l'ottenimento delle integrazioni regionali non è necessario alcun adempimento da parte di coloro che già sono titolari di Carta acquisti in quanto le integrazioni regionali vengono corrisposte automaticamente.

Si ricorda che per ricevere le ricariche con continuità è necessario che ci sia sempre un ISEE in corso di validità, pertanto i beneficiari sono tenuti a presentare una nuova DSU (Dichiarazione sostitutiva unica) necessaria per il calcolo dell'ISEE alla scadenza dell'attestazione ISEE relativa all'anno precedente (dopo il 15 gennaio di ogni anno).

DOVE RIVOLGERSI

Per informazioni sui requisiti e sulle modalità per ottenere la Carta Acquisti bisogna rivolgersi agli Uffici Postali oppure consultare il sito internet del Ministero dell'Economia e delle Finanze o il sito internet delle Poste Italiane.