Il Progetto DORY intende capitalizzare i risultati positivi ottenuti attraverso l’implementazione del progetto ECOSEA, finanziato dal Programma Operativo IPA ADRIATICO 2007-2013, al quale la Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia partecipa in qualità di Partner.
Il Progetto ha come obiettivo generale quello di contribuire alla protezione e al ripristino delle risorse marine rafforzando il dialogo istituzionale e promuovendo l’adozione di:
- misure gestionali condivise orientate a ridurre l’impatto della pesca sugli stock ittici;
- strumenti comuni per il miglioramento della biodiversità (aree di nursery e riproduzione) e la riduzione dell’impatto ecologico delle attività di acquacultura.
Il progetto prevede le seguenti fasi di lavoro tecniche:
WP3 – Implementazione di un modello di pesca sostenibile. Il Work Package ha l’obiettivo di approfondire e testare ulteriormente il Modello transfrontaliero di gestione sostenibile della pesca, capitalizzando i risultati del Progetto ECOSEA. Il WP prevede una fase di preparazione e di revisione dei risultati del modello già applicato nell’ambito del Progetto ECOSEA su due stock condivisi, sovrasfruttati e di alto valore commerciale, Sogliola (Solea solea) e Seppia (Sepia officinalis), condividendo con gli operatori del settore una serie di misure per gestirne e regolamentarne le catture.
WP4 – Implementazione di azioni pilota per il potenziamento delle aree nursery e per la riduzione dell’impatto ecologico dell’acquacoltura. Il WP ha l’obiettivo di testare misure transfrontaliere per il miglioramento delle aree nursery e per la gestione sostenibile delle attività di acquacoltura partendo dai risultati ottenuti dal Progetto ECOSEA. Nello specifico:
- la Regione Veneto e la Contea di Zara testeranno tecniche innovative per ridurre l’impatto ecologico degli impianti di mitilicoltura con l’utilizzo di materiali biodegradabili;
- la Regione FVG testerà tecniche attive di ripopolamento dello stock della Seppia per contribuire al miglioramento di aree marine ad alto valore biologico (nursery areas);
- la Regione Emilia-Romagna testerà un’attrezzatura tecnica migliorata per il ripopolamento dello stock di Seppia nelle aree marine in concessione per mitilicoltura.
WP5 – Trasferimento delle conoscenze ed integrazione dei risultati nelle politiche di gestione. Il WP ha l’obiettivo di diffondere i modelli di gestione ed i risultati delle azioni pilota del progetto DORY agli attori chiave della pesca, dell’acquacultura e della protezione dell’ambiente marino nelle Regioni dell’Adriatico, tramite le seguenti attività:
- definizione di buone prassi per un utilizzo sostenibile delle risorse marine transfrontaliere tramite l’organizzazione di incontri per lo scambio di conoscenze, rivolti agli operatori della pesca e dell’acquacultura (uno in Croazia ed uno in Italia);
- condivisione delle misure di gestione e di protezione individuate dal Modello transfrontaliero di gestione sostenibile della pesca con gli operatori del settore e con i gestori di Aree Marine Protette. Verranno organizzati due eventi di disseminazione dei risultati della sperimentazione, a Spalato e a Venezia;
- trasferimento dei risultati ai responsabili politici e alle Autorità di gestione dei fondi delle Regioni e delle Contee adriatiche.

Partenariato
Regione Marche – Capofila
Regione del Veneto
Regione Emilia-Romagna
Regione Friuli Venezia Giulia
CNR-ISMAR, sede di Ancona
Contea di Zara
RERA – Agenzia di Sviluppo Contee Spalato-Dalmazia
IZOR – Istituto di Oceanografia e Pesca di Spalato

Budget totale del Progetto: € 934.405,00