Finalità

Con decreto del Ministro delle politiche agricole, alimentari e forestali 23 febbraio 2010 è stato istituito il distretto di pesca Nord Adriatico nell’area nord adriatica includente le aree marine e costiere delle Regioni Friuli Venezia Giulia, Veneto ed Emilia-Romagna. Il Distretto di pesca Nord Adriatico ha come finalità quella di promuovere il partenariato con i produttori e le imprese delle filiere del settore ittico  per lo sviluppo in comune delle azioni previste nelle politiche e negli interventi individuati e condivisi tra Ministero e le tre Regioni.

Il Distretto è una importante novità che rafforza la collaborazione tra Stato e Regioni per lo sviluppo e sostegno del comparto della pesca ed acquacoltura.
Il  Distretto sarà gestito da un apposito Comitato di gestione che opererà per:

- l’individuazione di progetti annuali e poliennali anche di tipo multifunzionale;
- la predisposizione dei piani di gestione locali secondo le priorità definite dalle Regioni e condivise con l’Amministrazione centrale;
- l’applicazione degli indirizzi ed il controllo dei risultati dei piani di gestione locali e le azioni da sviluppare al loro interno;
- l’integrazione con le Istituzioni costiere, promuovendo il raccordo tra gli strumenti di programmazione per l’applicazione delle politiche di sviluppo del mare e delle attività connesse;
- l’applicazione delle direttive e degli indirizzi dell’Amministrazione Centrale.

E' aperta l’adesione al Distretto sia delle altre Regioni italiane che si affacciano sul mare Adriatico sia dei Governi transfrontalieri e delle rispettive comunità costiere.
L’ istituzione del Distretto è anche il risultato della  cooperazione tra le amministrazioni delle tre Regioni Friuli Venezia Giulia, Veneto ed Emilia Romagna  avviata da anni che  ha portato a consolidare mediante i progetti comunitari transazionali a consolidare rapporti e collaborazioni operative  con partner istituzionali di Slovenia e Croazia.