Di cosa si tratta

Se la patente viene rubata, smarrita o distrutta, il titolare entro 48 ore dal fatto deve sporgere denuncia agli organi di Polizia. La patente oggetto della denuncia da questo momento non è più valida e se ritrovata deve essere distrutta. L’eventuale denuncia fatta all’estero deve essere nuovamente presentata presso l’autorità italiana.
 
Per ottenere il duplicato, l’utente deve presentarsi con due fototessere a sfondo chiaro e un documento di riconoscimento valido presso l'organo di Polizia il quale verificherà se la patente è duplicabile o no dall'Ufficio Centrale Operativo del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.
 
Se la patente è duplicabile l'organo di Polizia rilascerà un permesso di guida (valido solo in Italia) e l'Ufficio Centrale Operativo invierà a casa dell'interessato la patente tramite posta.
 
Se la patente risulta NON DUPLICABILE dall'Ufficio Centrale Operativo, l'interessato, con la denuncia rilasciata dall'organo di Polizia, dovrà richiederne il duplicato agli uffici della Motorizzazione.

Ritorna all'indice

A chi rivolgersi

Allo sportello Patenti degli uffici di ambito territoriale.

Ritorna all'indice

Documenti da presentare allo sportello

  • domanda redatta su Mod. TT2112 compilata e debitamente sottoscritta
  • 2 fotografie uguali, recenti, a sfondo bianco, capo scoperto
  • permesso provvisorio di guida e denuncia di smarrimento/furto o distruzione, rilasciati dalle autorità di Polizia, e una fotocopia della denuncia
  • fotocopia del Codice Fiscale
  • fotocopia di un documento di identità in corso di validità e originale in visione
  • per i cittadini extracomunitari: fotocopia del permesso di soggiorno e originale in visione
  • versamento di 10,20 euro (solo diritti) - il pagamento avviene direttamente allo sportello mediante bancomat o carta di credito/debito
  • eventuale delega (se la pratica non è presentata dal titolare dovrà essere esibita una delega sottoscritta dal delegante oltre a un documento d’identità personale del delegante e una foto dovrà essere autenticata da un centro civico comunale)
 
Nel caso in cui i dati del titolare siano diversi da quelli riportati sulla patente o nel caso di rinnovo contestuale del documento di guida, occorre presentare inoltre:
  • certificato medico dematerializzato, la cui data non sia anteriore a tre mesi, rilasciato da un medico di cui all’articolo 119 del Codice della strada.
  • dichiarazione sostitutiva (All. 1) relativa ai dati corretti
  • in questo caso il versamento dovuto è di euro 42,20 (comprensivo di bolli e diritti) - il pagamento avviene direttamente allo sportello mediante bancomat o carta di credito/debito.

Ritorna all'indice