Di cosa si tratta

L’installazione di un gancio di traino, sui veicoli delle categorie internazionali M1 ed N1, comporta l’aggiornamento della carta di circolazione, senza visita e prova, osservando le procedure stabilite dal DM del 08.01.2021 .
Il veicolo dotato del dispositivo non può trainare rimorchi prima dell’avvenuto aggiornamento della carta di circolazione.

Ritorna all'indice

Procedura

Il decreto prevede che la domanda di aggiornamento della carta di circolazione possa essere presentata dall’intestatario del veicolo interessato presso l’Ufficio motorizzazione Civile (UMC) competente per territorio in relazione alla sede della ditta che ha eseguito i lavori di modifica oppure presso uno studio di consulenza automobilistica di cui alla legge 8 agosto 1991, n. 264.

Ritorna all'indice

A chi rivolgersi

Allo sportello “collaudi e revisione” di uno degli uffici di ambito provinciale.

Ritorna all'indice

Documenti da presentare

La domanda di aggiornamento, redatta sul mod. TT2119 (scarica modello compilabile) , dovrà essere presentata unitamente ai seguenti allegati:

  • Versamento di 26,20 euro - il pagamento avviene direttamente allo sportello mediante bancomat o carta di credito/debito
  • Copia della carta di circolazione o del documento unico del veicolo
  • Istruzioni di montaggio comprensive del richiamo al tipo funzionale
  • Dichiarazione dei lavori eseguiti a regola d’arte da parte dell’officina che ha effettuato il montaggio (come da allegata dichiarazione ministeriale, modello C).
  • Fotocopia di un documento di identità valido e del codice fiscale del richiedente ( delega dell’ intestatario se l’istanza viene presentata da persona terza). I cittadini extracomunitari devono inoltre esibire in originale il Permesso o la Carta di Soggiorno validi al momento della presentazione della richiesta e di cui devono consegnare una fotocopia. In alternativa può essere presentata la ricevuta postale o quella rilasciata dalle competenti autorità di P.S attestante la richiesta presentata entro i termini di legge per il rinnovo del Permesso o della Carta di soggiorno.

Verificata la regolarità della documentazione presentata, l’Ufficio rilascia, successivamente, il tagliando di aggiornamento da apporre sul documento di circolazione. Tale procedura è da ritenersi confermata anche alla luce dell’ultima circolare ministeriale del 28.04.2021.

Ritorna all'indice