Di cosa si tratta

La conversione ​​della patente militare​ ​o di altri corpi può essere richiesta, durante il servizio ovvero entro un anno dalla data del congedo o dalla cessazione dal servizio, presentando domanda agli UMC.
Le patenti italiane militari e assimilate possono essere convertite in patenti civili della corrispondente categoria. Di seguito la tabella di equipollenza delle patenti rilasciate dal Ministero della difesa da convertire in patenti civili:

Patente militare Patente civile Con i seguenti requisiti minimi:
modello 1 A •  C: il veicolo dovrà essere di massa massima di oltre 7,5 t (altrimenti C1),
•  D: il veicolo dovrà essere per il trasporto di oltre 16 persone oltre al conducente (altrimenti D1)
Qualora detti requisiti minimi non siano certificati, potranno essere rilasciate per conversione solo le patenti, rispettivamente, delle categorie C1 e D1
modello 2 B
modello 3 C
modello 4 D
modello 5/A BE
modello 5/B CE
modello 5/C DE

 

Non sono convertibili:

  • le abilitazioni speciali trascritte sulle patenti militari relative alla conduzione dei mezzi in servizio di emergenza;
  • la patente di guida militare in certificato di formazione professionale ADR, nel caso in cui il modello DP/398 del Ministero della difesa riporti apposita dizione di abilitazione alla guida di veicoli adibiti al trasposto di merci pericolose.

Ritorna all'indice

Documenti e modalità per presentare la domanda

La domanda va presentata sul Modello TT 2112 (scarica modello) compilato e sottoscritto.

  • patente militare (da esibire) e fotocopia perfettamente leggibile da ambo i lati della stessa.
  • dichiarazione di servizio rilasciata dal comando di appartenenza, contenente l'autorizzazione alla conversione ​della​ patente militare,
  • esibizione di un documento di identità non scaduto e relativa fotocopia che attesti l’attuale residenza, oppure dichiarazione sostitutiva della certificazione (modulo da richiedere allo sportello);
  • versamento di 42,20 euro - il pagamento avviene direttamente allo sportello mediante bancomat o carta di credito/debito
  • due fotografie uso tessera, uguali e di data recente, a capo scoperto e sguardo visibile, uguali a quella eventualmente presente sul certificato medico.
  • fotocopia del codice fiscale;
  • ricevuta del certificato medico dematerializzato (e relativa fotocopia), la cui data non sia anteriore a tre mesi, rilasciato da un medico di cui all’articolo 119 del Codice della strada (elenco dei medici abilitati).
  • patente militare, la cui titolarità va dimostrata come segue:

    ► per i militari di leva:
    • dichiarazione del comando che ha rilasciato la patente (Allegato N),
    • foglio di congedo in visione e fotocopia (Allegato M);

    ► per i militari in servizio permanente:
    • dichiarazione di servizio rilasciata dal comando di appartenenza, contenente l'autorizzazione alla conversione della patente militare
    • fotocopia completa della patente militare ed originale in visione
    • patente civile eventualmente posseduta in visione
  • idonea documentazione, prodotta dall'Autorità che ha rilasciato la patente militare, attestante le caratteristiche tecniche del veicolo utilizzato per gli esami.

eventualmente anche:

  • la delega in caso il proprietario non presenti personalmente la domanda allo sportello,
  • la fotocopia del permesso di soggiorno in corso di validità con l’originale in visione, in caso il richiedente sia cittadino extracomunitario,

Ritorna all'indice

Al termine

Dopo gli accertamenti l'Ufficio provvede alla stampa della Patente che potrà essere ritirata presso lo sportello informazioni.

Ritorna all'indice