Informazioni pratiche per cittadini profughi ucraini disponibili all'inserimento lavorativo e per imprese che intendono offrire loro posti di lavoro.

L’Unione Europea ha avviato un piano di aiuti umanitari a sostegno della popolazione Ucraina colpita dalla guerra.
Tra le misure adottate c’è la Direttiva 2001/55/CE sulla protezione temporanea, attivata dal Consiglio Europeo il 4 marzo 2022 con la Decisione 2022/382.
La Direttiva sulla protezione temporanea punta a offrire un'assistenza rapida ed efficace alle persone in fuga dalla guerra in Ucraina, garantendo loro l’accesso ai Paesi europei e la possibilità di beneficiare di un permesso di soggiorno di almeno un anno e dell'accesso all'istruzione e al mercato del lavoro.
 

Occupazione: interventi regionali a sostegno dell'emergenza Ucraina

A livello regionale, gli interventi in favore dei profughi ucraini sono coordinati dal Comitato Regionale per le Emergenze - COREM (articolo 15, Legge regionale n. 64 del 31 dicembre 1986), quale gruppo di lavoro integrato, interdisciplinare, interdirezionale e interistituzionale.

In particolare le attività di accoglienza e presa in carico finalizzate all’inserimento lavorativo e all’accesso all’istruzione e formazione sono gestite dalla Direzione centrale lavoro, formazione, istruzione e famiglia per i beneficiari già presenti sul territorio e per quelli che nel prossimo futuro vi faranno ingresso, permanendovi.

Per quanto concerne  l'occupazione, due sono le macro aree di intervento dirette a:

A) cittadini ucraini in fuga dal conflitto e presenti sul territorio regionale, beneficiari finali non in transito, alla ricerca di impiego ( Beneficiari della protezione temporanea )

B) imprese collocate sul territorio regionale, disponibili all’integrazione lavorativa dei succitati beneficiari. 

Ritorna all'indice

Opportunità per i profughi ucraini disponibili all'inserimento lavorativo

I cittadini ucraini presenti sul territorio regionale beneficiari di protezione temporanea e interessati alla ricerca di impiego possono rivolgersi ai servizi pubblici regionali attraverso l'indirizzo mail emergenzaucrainacpi@regione.fvg.it  specificando: nome e cognome, luogo di residenza attuale, recapito telefonico, lingue parlate.

L’email di contatto è a disposizione di singoli cittadini, associazioni, enti e istituzioni che intendano segnalare il proprio o altrui interesse a partecipare alle iniziative proposte dalla Regione e di seguito dettagliate.

Le richieste sono prese in carico da una task force costituita da operatori dei Servizi per il lavoro (Servizio interventi per i lavoratori e le imprese e Servizio EURESFVG) e da operatori dei Centri di Orientamento regionali (COR).

In seguito alla presa in carico, i servizi regionali attivano interventi basati sulle necessità, sulle aspettative e sulle situazioni personali e famigliari espresse dai richiedenti, con l’aiuto di mediatori/interpreti in lingua ucraina e russa.

Le iniziative attivabili riguardano:

Incontri informativi di gruppo su condizioni di vita e lavoro in Italia e in regione, contratti di lavoro, procedure e adempimenti in materia di lavoro, strumenti utili per la ricerca di impiego e per l’inserimento lavorativo, nelle sedi territoriali dei Centri per l’I mpiego

• Colloqui individuali volti ad approfondire le caratteristiche e la disponibilità al lavoro di ciascuno, valutare le competenze acquisite, compilare il curriculum vitae, definire assieme all’operatore del Centro per l’Impiego le azioni individuali di accompagnamento al lavoro da intraprendere e l’accesso a specifiche azioni di formazione per il rafforzamento delle competenze.

Per le attività previste sono utilizzati strumenti quali banche dati regionali per l’incrocio tra domanda e offerta di lavoro, l’EU Skills Profile Tool, strumento europeo per la determinazione delle competenze per i cittadini di Paesi Terzi, e il Passaporto Europeo delle Qualifiche per i Rifugiati (EQPR- European Qualification Passport for Refugees) quale strumento a supporto dell’a ccesso alle professioni sanitarie e socio-assistenziali. 

Ritorna all'indice

La collaborazione delle imprese per l'emergenza ucraina 

Le imprese interessate a offrire posti di lavoro a cittadini ucraini possono dichiarare la propria disponibilità compilando il Modulo online di raccolta delle disponibilità (link in calce), indicando il settore di inserimento lavorativo, le posizioni ricercate e altre informazioni specifiche.

Le segnalazioni sono prese in carico dai Servizi alle imprese della Regione che si occupano di incrociare le offerte di impiego con la disponibilità di profili in linea con le esigenze e disponibilità espresse dalle aziende. I candidati più idonei sono individuati sulla base delle competenze individuali e anche in riferimento al più ampio contesto socio-famigliare.

I Servizi alle imprese sono a disposizione delle imprese del Friuli Venezia Giulia per tutte le informazioni relative alla raccolta di disponibilità all’inserimento dei cittadini profughi beneficiari delle azioni di collocamento nel mercato del lavoro regionale.

Modulo online di raccolta delle disponibilità

Ritorna all'indice

Altre iniziative e informazioni utili - Emergenza Ucraina

Sezione informativa su altre iniziative in favore dell’emergenza ucraina sul territorio regionale, nazionale e/o europeo.

 

Area intervento: Informazioni utili per i profughi norme e dati
A chi si rivolge: istituzioni ed organizzazioni di presa in carico
Link: Portale congiunto Integrazione Migranti – Min. Lavoro, Min. Interno, Min. Istruzione 

 

Area intervento: Occupazione
A chi si rivolge: ricercatori
Link: EURAXESS – European Commission – “ ERA4Ukraine ” iniziativa specifica per il sostegno ai ricercatori dell’Ucraina, attraverso info utili su tutte le azioni esistenti a livello europeo e nazionale 

 

Area intervento: Alloggio/Servizi/Beni
A chi si rivolge: cittadini/imprese/terzo settore
Link: Portale congiunto Integrazione Migranti – Min. Lavoro, Min. Interno, Min. Istruzione e Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento della Protezione Civile nazionale
Promuove la piattaforma e l’iniziativa #OffroAiuto , rivolta ad imprese, cittadini, enti del Terzo settore o del Privato sociale, che vogliano rendere disponibili beni, servizi e alloggi ai profughi

 

Area intervento: Scuola/Istruzione
A chi si rivolge: minori/bambini scuole primarie e medie inferiori
Fonte: Publications Office of the European Union
Libretto di aiuto pratico per bambini con pittogrammi. Il prototipo dell'opuscolo, con alcuni primi argomenti, è stato presentato recentemente dalla Commissaria Mariya Gabriel, Commissaria per l'Innovazione, la ricerca, la cultura, l'istruzione e la gioventù in una scuola di Bruxelles che accoglie bambini profughi provenienti dall'Ucraina.

 

Area intervento: Prime informazioni all’arrivo/Salute
A chi si rivolge: Adulti In ingresso
Fonte: Integrazione Migranti, portale integrato Ministero dell’Interno/Ministero Lavoro e Politiche Sociali/Ministero Istruzione.
Scheda “ Benvenuto in Italia ” in ucraino, russo, inglese ed italiano.

 

Area intervento: Alloggio (accoglienza diffusa)
A chi si rivolge: Terzo settore
Fonte: Protezione Civile nazionale
Avviso per l'acquisizione di manifestazioni di interesse per lo svolgimento di attività di accoglienza diffusa nel territorio nazionale a beneficio delle persone provenienti dall'Ucraina in fuga dagli eventi bellici in atto

 

Area intervento: Salute e Prevenzione / Scuola
A chi si rivolge: minori fino a 16 anni compiuti
Fonte: Direzione Centrale Salute, Politiche Sociali e Disabilità della RAFVG – Servizio prevenzione, sicurezza alimentare e sanità pubblica veterinaria
Art. 3-bis del decreto-legge n. 73 del 7 giugno 2017 recante “Disposizioni urgenti in materia di prevenzione vaccinale, di malattie infettive e di controversie relative alla somministrazione di farmaci”, convertito in legge, con modificazioni, dalla legge 31 luglio 2017, n. 119 (G.U. Serie Generale, n. 182 del 05 agosto 2017). Emergenza profughi dall’Ucraina.

 

Area intervento: Trasversale
A chi si rivolge: Profughi ucraini, Ong, Organizzazioni
Fonte: European union Agency for the Space Programme (EUSPA)
EUSpace4Ukraine pagina creata per raccogliere applicazioni e soluzioni che sfruttano i dati liberamente accessibili di Galileo e Copernicus per supportare le ONG e altri aiutanti che forniscono supporto umanitario al popolo ucraino.

 

Area intervento: Accoglienza
A chi si rivolge: Organizzazioni (Associazioni ed Enti)
Fonte: Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali
Registro delle associazioni e degli enti che svolgono attività a favore degli immigrati (articolo 42 del D. Lgs. n. 286/1998 – articoli 52, 53 e 54 del D.P.R. n. 394/1999).

Ritorna all'indice