Il lavoratore del settore privato che abbia ricevuto una sanzione disciplinare dal proprio datore di lavoro ha la facoltà, prevista dall’art. 7 della L. 300/1970 (Statuto dei lavoratori) di impugnare la sanzione chiedendo la costituzione di un Collegio di conciliazione ed arbitrato.

La richiesta può essere effettuata per le sanzioni comprese tra il rimprovero scritto, la multa non superiore alle 4 ore di retribuzione base, la sospensione dal servizio e dalla retribuzione nella misura massima di 10 giorni. In tal caso la sanzione resta sospesa fino alla decisione finale adottata dal Collegio.

Il lavoratore deve esercitare tale facoltà entro i 20 giorni successivi alla notifica della sanzione, inviando apposita richiesta al competente Ufficio regionale anche per mezzo dell’a ssociazione sindacale alla quale sia iscritto o abbia conferito mandato o per il tramite di un legale, redatta sulla base del modello scaricabile da questa sezione, allegando la seguente documentazione:
- contestazione del datore di lavoro;
- eventuale nota di giustificazioni;
- provvedimento disciplinare;
- delega /mandato di rappresentanza
- copia di un documento di identità.
Nella richiesta dovrà essere anche designato il rappresentante chiamato a partecipare ai lavori del Collegio.

Il datore di lavoro, notiziato della richiesta da parte dell’Ufficio regionale, ha a sua disposizione 10 giorni per decidere se aderire alla procedura, designando a tal fine un proprio rappresentante o se, in alternativa, adire all’autorità giudiziaria per chiedere la conferma della sanzione.

 

Il Collegio di conciliazione e arbitrato, una volta costituito, è composto da un rappresentante di ciascuna delle parti e da un terzo membro (presidente di collegio) scelto di comune accordo o, in difetto, nominato dal Direttore dell’Ufficio regionale competente in materia di conflitti del lavoro.

A CHI RIVOLGERSI

Per informazioni:

Regione autonoma FVG
Direzione centrale lavoro, formazione, istruzione e famiglia
Servizio politiche del lavoro
Funzioni specialistiche in materia di lavoro, stranieri e conflitti

tel. 0432 207764 - 040 3772892
e-mail: conflittilavoro.trieste@regione.fvg.it

Domicilio digitale: lavoro@certregione.fvg.it