Di cosa si tratta

Tutti i soggetti che, comprovando (ai sensi degli artt. 22 e segg. L.241/1990) la relativa titolarità di un interesse giuridicamente rilevante, concreto, diretto e attuale, corrispondente a una situazione giuridicamente tutelata, intendano accedere alle informazioni contenute nel Sistema Informativo Ergon@t della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia per acquisire informazioni relative allo stato occupazionale di terzi, possono presentare apposita richiesta di accesso agli atti redatta sull’apposito modulo, scaricabile da questa pagina web, che dovrà contenere necessariamente:
- tutti gli elementi utili ad individuare il richiedente;
- i dati anagrafici della persona di cui si chiede l'accesso;
- la documentazione che supporta la richiesta di accesso agli atti comprovante l'esistenza dell'interesse giuridico;
- eventuale mandato di rappresentanza o procura alle liti;
- le modalità con le quali comunicare gli esiti della richiesta;
- fotocopia del documento di identità dell’istante. 

Ritorna all'indice

Procedura di accesso

Una volta ricevuta la richiesta di accesso, l’amministrazione controlla la regolarità e la completezza della documentazione ricevuta. Ove la richiesta sia irregolare o incompleta, entro dieci giorni, ne dà comunicazione al richiedente con raccomandata A.R. o con altro mezzo idoneo a comprovarne la ricezione. In tale caso, il termine del procedimento ricomincia a decorrere dalla presentazione della richiesta corretta. Laddove entro i 15 giorni successivi alla richiesta non pervenga alcun atto integrativo l’istanza viene archiviata.
L’amministrazione ricevuta la richiesta di accesso, è tenuta a darne comunicazione a eventuali soggetti controinteressati, mediante invio di copia della richiesta.
I controinteressati possono presentare una motivata opposizione entro 10 giorni dal ricevimento della comunicazione. Decorso tale termine, l’amministrazione è tenuta a provvedere alla richiesta, assumendo le necessarie determinazioni in relazione al bilanciamento degli eventuali interessi contrapposti.
Il procedimento si conclude entro 30 giorni dalla richiesta di accesso agli atti al netto dell’eventuale sospensione dei termini conseguente alle notifiche agli eventuali soggetti controinteressati. 

Ritorna all'indice

Come inoltrare richiesta di accesso al Servizio politiche del lavoro

La richiesta, completa della documentazione prevista nonché dell'informativa sul trattamento dei dati può essere trasmessa via Pec all’indirizzo lavoro@certregione.fvg.it o a mezzo raccomandata A.R., da inviarsi a:
 

Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia
Direzione centrale lavoro, formazione, istruzione e famiglia
Servizio Politiche del lavoro
P.O. Funzioni specialistiche in materia di lavoro, stranieri e conflitti
Ufficio territoriale di: (Gorizia, Pordenone, Trieste o Udine) 

Ritorna all'indice

Per informazioni

Per i territori di Gorizia e Pordenone:
Sig. Luca Cipriani
Corso Italia 55 - Gorizia
tel. 0481 386623
email luca.cipriani@regione.fvg.it
 

Per i territori di Trieste e Udine:
Sig.ra Barbara Baldassarre; dott.ssa Cristina Codarin; dott.ssa Silvia Nazzi;
Viale Duodo n. 3 - Udine
tel. 0432 207707 / 207714 / 207764
email: conflittilavoro.udine@regione.fvg.it
 

PEC: lavoro@certregione.fvg.it 

Ritorna all'indice

Informazioni sull'avvio del procedimento

Ai sensi dell’articolo 14, comma 2, della L.R. 20 marzo 2000, n. 7 (Testo unico delle norme in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso) e sue successive modificazioni, si comunicano le seguenti informazioni:


- Amministrazione competente: Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Direzione centrale lavoro, formazione, istruzione e famiglia;
- Struttura competente: Servizio politiche del lavoro - P.O. Funzioni specialistiche in materia di lavoro, stranieri e conflitti;
- Oggetto del procedimento:
- Domicilio digitale: lavoro@certregione.fvg.it
- Responsabile del procedimento: titolare dell’incarico di posizione organizzativa dott. Maurizio Romano o, in sua assenza, Direttore del Servizio politiche del lavoro, avv. Adriano Coslovich.
- Termine del procedimento: 30 gg. dalla ricezione dell’istanza.
- Rimedi esperibili in caso di inerzia dell’Amministrazione: istanza da rivolgere al Direttore della Direzione centrale lavoro, formazione, istruzione e famiglia.

Ritorna all'indice