la Regione dalla A alla Z Chiudi

l'isola del lavoro

Isola del lavoro

INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

L'Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro è un ente pubblico non economico che ha molti scopi:

  • assicurare i lavoratori per le malattie professionali e gli infortuni sul lavoro
  • ridurre gli incidenti sul lavoro
  • aiutare i lavoratori infortunati a rientrare nel mondo del lavoro.

L'INAIL assicura il lavoratore in caso di:

  • infortunio sul lavoro: evento traumatico avvenuto in occasione di lavoro (comprende anche l'infortunio in itinere, cioè quello che accade nel percorso tra casa e luogo di lavoro e viceversa)
  • malattia professionale: patologia che colpisce il lavoratore a causa dell'attività lavorativa perché, ad esempio, è esposto a sostanze dannose o deve compiere movimenti ripetitivi. In questo caso la causa non è violenta e traumatica, come nell'infortunio.

Con il versamento da parte del datore del premio, l'INAIL si impegna a pagare al lavoratore delle somme di denaro sia in caso di inabilità temporanea (periodo di astensione dal lavoro) sia in caso di invalidità permanente.
L'Assicurazione INAIL è obbligatoria: se ci sono le condizioni fissate dalla legge, i datori di lavoro hanno l'obbligo di versare il premio assicurativo a vantaggio dei lavoratori che sono alle loro dipendenze. Il fatto che sia obbligatoria è una tutela per il lavoratore. Anche in caso, ad esempio, di fallimento del datore il lavoratore riceverà un adeguato risarcimento in quanto il pagamento sarà comunque a carico dell'INAIL.

Con il versamento di questi premi l'INAIL si impegna, in caso di malattie professionali e infortuni sul lavoro, a pagare a sua volta al lavoratore delle somme di denaro sia per i periodi in cui si è dovuto assentare dal lavoro sia in caso di una invalidità permanente (e dunque non guaribile).
Grazie a questa assicurazione il datore di lavoro non è ritenuto responsabile nei confronti del lavoratore per i danni che subisce, a meno che non venga riconosciuta una colpa del datore con sentenza (ad es. perché si accerta che l'infortunio è stato causato dal mancato rispetto delle norme in materia di sicurezza sul lavoro). In un caso del genere, l'INAIL pagherà il lavoratore ma poi si rivolgerà al datore colpevole per vedersi restituire i soldi dati all'infortunato.

Potrai quindi ricevere tutte le informazioni in tema di infortuni sul lavoro e malattie professionali sia recandoti presso la sede più vicina a casa tua, sia consultando il sito internet dell'istituto, dove troverai anche interessanti banche dati e statistiche sugli incidenti sul lavoro.
 



ultimo aggiornamento: Tuesday 06 October 2015