Oggetto e finalità dell’intervento

L’Amministrazione regionale sostiene, mediante la concessione di contributi, progetti di “iniziative speciali” volte a promuovere la cultura del rispetto tra i sessi, attraverso la valorizzazione delle differenze e il contrasto a stereotipi di genere, che sviliscono i principi dell’universalità dell’esercizio dei diritti, del rispetto dell’identità, dell’equità nella distribuzione di risorse, poteri e responsabilità.

Ritorna all'indice

Tipologia dei progetti finanziati e soggetti promotori

L’ambito tematico dei progetti finanziati per l’anno 2019 è quello del sostegno al lavoro delle donne, con particolare riguardo ai percorsi di crescita professionale e di carriera sia nell’ambito del lavoro dipendente che in quelli del lavoro autonomo e dell’esercizio di impresa o professioni.


Sono promotori di tali iniziative, anche in partenariato tra loro o con altri soggetti attivi in materia di lavoro (quali, ad esempio, organizzazioni sindacali o associazioni professionali e di rappresentanza delle categorie economiche e delle imprese cooperative), le associazioni di volontariato o promozione sociale che abbiano tra le proprie finalità la previsione di attività volte a favorire la partecipazione paritaria delle donne alla vita economica e sociale del territorio regionale e i Comuni dei comprensori montani con popolazione non superiore ai 15.000 abitanti.

 

Ritorna all'indice

Iniziative finanziate: graduatoria 2019

Le iniziative finanziate per l'anno 2019 hanno le caratteristiche di progetti complessi e articolati nel tempo e una durata massima di 18 mesi. Un punteggio premiale, ai fini dell’assegnazione del contributo, è stato previsto per i progetti realizzati nei piccoli Comuni delle aree montane.

Ammontare del contributo
Il contributo che l’Amministrazione regionale mette a disposizione, per un totale complessivo di 180.000 euro, è concesso con procedura valutativa a graduatoria fino ad un massimo di 15.000 euro per ogni progetto presentato.
 

Modalità e termini di presentazione della domanda
La domanda va inoltrata alla struttura competente compilando l'apposita modulistica, tramite posta certificata (Pec). I termini e le modalità sono dettagliati nell’Avviso completo (decreto 7614/LAVFORU dd 1/7/2019)

Ritorna all'indice