Modulistica relativa all’attività di vigilanza nei confronti degli enti cooperativi con sede legale in Friuli Venezia Giulia.

Con decreto del Direttore centrale attività produttive, turismo e cooperazione n. 1100/PROTUR/ del 7 giugno 2016 è stata approvata la modulistica aggiornata per le revisioni ordinarie e straordinarie agli enti cooperativi aventi sede legale nella Regione Friuli Venezia Giulia la quale è entrata in vigore dal 1° luglio 2016  ed è utilizzabile per le attività di vigilanza effettuate da parte dell’Amministrazione regionale e delle Associazioni di assistenza, rappresentanza e tutela del movimento cooperativo.

Il citato decreto non si applica alle Banche di Credito Cooperativo ed alle Società di mutuo soccorso.

In particolare l’art. 7 del citato decreto prevede che, per tutti gli enti cooperativi assoggettati all’obbligo di revisione, le risultanze dell’attività ispettiva devono essere incorporate in un documento informatico e trasmesse all’autorità di vigilanza cooperativa mediante l’applicativo “Gestione Trasmissione Documenti Cooperazione” (TDCO) messo a disposizione dall’Amministrazione regionale e a cui è possibile accedere tramite il link riportato in questa pagina.

Si rende noto, altresì, che poiché il Ministero dello Sviluppo Economico con decreto del 12 giugno 2017 ha aggiornato la modulistica utilizzata nell’attività revisionale nei confronti delle società cooperative e loro consorzi, l’Amministrazione regionale con decreto del Direttore centrale attività produttive, turismo e cooperazione n. 2360/PROTUR del 30 agosto 2017 ha ritenuto opportuno aggiornare  ed integrare parte della propria modulistica relativa all’attività di vigilanza, al fine di adeguare i contenuti alle intervenute novità normative, apportando le opportune prescrizioni operative.

 

Nella sezione “modulistica” sono disponibili i modelli necessari all’attività di revisione:

- revisione ordinarie e straordinarie effettuate dall'Amministrazione regionale
- revisione ordinaria da parte delle Associazioni di assistenza, rappresentanza e tutela del movimento cooperativo.