Pubblicazione della graduatoria

Nella sezione "Documentazione", è consultabile la graduatoria degli interventi finanziati, non finanziati per assenza di risorse e inammissibili. Si ricorda che ai sensi dell’articolo 16, comma 2, del Bando, la pubblicazione della graduatoria sul sito web istituzionale della Regione vale come comunicazione di assegnazione ai soggetti i cui interventi sono stati ammessi a finanziamento. Decorsi cinque giorni lavorativi dalla pubblicazione, in mancanza di comunicazione contraria da parte del singolo assegnatario, il contributo si intende accettato. In caso di comunicazione contraria da parte di uno o più singoli assegnatari, si procederà allo scorrimento della graduatoria.

La graduatoria ha validità fino al 31 dicembre 2020. Anche durante il periodo di validità della graduatoria, gli effetti dell’inserimento nella medesima cessano e si considerano come mai prodotti se, per causa imputabile al soggetto il cui intervento è stato ritenuto ammissibile a contributo, non interviene il decreto di concessione nei termini e nelle forme previsti dal Bando. 
 

 

Dotazione finanziaria

Per il perseguimento della finalità del Bando, per l’anno 2019, è messa a disposizione una dotazione finanziaria pari ad euro 1.472.193,90 da assegnarsi con contributi a fondo perduto, nella misura massima del 70% della spesa ammessa.

Requisiti per la presentazione delle domande di contributo (riferimento art. 4 del Bando)

Possono beneficiare dei contributi di cui al presente Bando i seguenti soggetti:
a) le associazioni e società sportive non professionistiche senza fine di lucro, proprietarie dell’impianto sportivo oggetto di intervento;
b) le associazioni e società sportive non professionistiche senza fine di lucro, che dispongano di idoneo titolo autorizzatorio ad effettuare i lavori di straordinaria manutenzione su impianti sportivi di proprietà di enti pubblici. 
 I soggetti di cui al comma 1, lettera a) devono possedere i seguenti requisiti:
a) essere senza fini di lucro;
b) avere sede operativa in Friuli Venezia Giulia;
c) essere proprietari dell’impianto sportivo alla data di presentazione della domanda. 
 I soggetti di cui al comma 1 lettera b) devono possedere i seguenti requisiti:
a) essere senza fini di lucro;
b) avere sede operativa in Friuli Venezia Giulia;
c) possedere idoneo titolo autorizzatorio ad effettuare i lavori di straordinaria manutenzione;
d) possedere idoneo titolo giuridico comprovante la disponibilità dell’impianto sportivo per la durata del vincolo di destinazione. 
I requisiti di cui al comma 2 e 3, lettere a), b) e c) devono sussistere alla data di presentazione della domanda. 
Il requisito di cui al comma 3, lettera d), deve sussistere alla data della concessione del contributo. La mancata trasmissione della documentazione comprovante la disponibilità dell’impianto entro il termine perentorio assegnato dal Servizio, è considerata rinuncia al contributo.