La FM è una patologia ad eziologia sconosciuta, può insorgere spontaneamente nel soggetto predisposto, mentre in altri casi è verificabile la presenza di eventi scatenanti associati allo stress in generale, quali ad esempio traumi fisici, psichici, o legati ad altra patologia cronica, reumatica o di altro tipo.

Il quadro clinico è caratterizzato da dolore muscolo-scheletrico diffuso e continuo da almeno tre mesi, dalla presenza di punti maggiormente dolorabili (tender-points) in corrispondenza di specifiche sedi muscolo-scheletriche ed inoltre da una varietà di sintomi clinici d’a ccompagnamento.

La FM comunemente ha un andamento cronico con occasionali fasi di riacutizzazione ed imprevedibili aspetti di perdita del livello di abilità fisica, con un importante impatto sulla qualità di vita della persona e difficoltà nelle attività quotidiane tali da costringere, talvolta, la persona malata a modificare le abitudini familiari, lavorative e sociali.

Considerando l’estrema variabilità ed eterogeneità del quadro clinico, le possibili comorbidità e la necessità di garantire al paziente un approccio multidisciplinare e multiprofessionale è necessario creare collegamenti, collaborazioni, integrazioni e sinergie sia tra i vari professionisti anche afferenti ad altre reti di patologia, che con attori non istituzionali (terzo settore, associazionismo, gruppi di mutuo-aiuto).

La Regione FVG con decreto 638/SPS del 09/05/2017  ha adottato il documento tecnico: “ Percorso assistenziale per la presa in carico della persona con fibromialgia”.

Il documento è uno strumento operativo di supporto ai professionisti che operano ai vari livelli della “ rete regionale reumatologica”, ai Medici di Medicina Generale e agli altri specialisti al fine di garantire la presa in carico e gestire al meglio la complessità clinica delle persone affette da FM avvalendosi di un approccio multidisciplinare ed integrato di interventi con l’obiettivo di migliorare la qualità di vita dei pazienti e favorire il loro ritorno alle normali attività individuali, lavorative e sociali.