La D.G.R. 18.10.2018 , n. 1763, “D.Lgs. 502/1992, articolo 8 quater - LR 17/2014, articolo 49. Determinazione del fabbisogno di assistenza ai fini dell’accreditamento istituzionale”, ha approvato il fabbisogno di assistenza e di prestazioni sanitare, da cui discende la possibilità di attivare nuovi procedimenti per ottenere la concessione dell’accreditamento istituzionale in alcune branche specialistiche ambulatoriali, da parte delle strutture in possesso di autorizzazione al momento della presentazione della domanda.
Le branche specialistiche per le quali è possibile presentare la domanda e i criteri per la concessione di nuovi accreditamenti sono quelli espressamente individuati nel documento allegato alla D.G.R. n. 1763/2019 .

Il titolare dell’autorizzazione all’esercizio interessato al rilascio dell’accreditamento istituzionale in tali branche deve presentare domanda alla Direzione centrale salute, politiche sociali e disabilità, esclusivamente con modalità web tramite l’applicativo gestionale denominato “ Sistema di accreditamento delle strutture sanitarie” all’indirizzo: aoss.regione.fvg.it/saoss.

Per accedere a saoss il legale rappresentante della struttura deve richiedere le credenziali alla Direzione centrale salute all’indirizzo mail assistenzaprimariasalute@regione.fvg.it, specificando nome e cognome, struttura di riferimento, codice fiscale e indirizzo mail personale.

Le domande di accreditamento e di integrazione dell’accreditamento devono essere presentate entro e non oltre il 20 novembre 2019.

La documentazione da allegare alla domanda di accreditamento è individuata nei provvedimenti citati nel documento allegato alla D.G.R. n. 1763/2019, relativi ai requisiti applicabili.

In particolare, tutte le strutture devono compilare on line il questionario di autovalutazione e allegare la seguente documentazione:
- documentazione antimafia di cui al D.P.R. n. 252/1998
- dichiarazione di non sussistenza di situazioni di incompatibilità, previste dalla vigente normativa, nel rapporto di lavoro con il personale comunque impiegato nella struttura
- planimetria 1:100 dei locali, con destinazione d’uso
- piano della formazione
- piano della qualità
- carta dei servizi
- organigramma
- dichiarazione da cui risulti il titolo giuridico attraverso il quale il soggetto titolare ha la piena disponibilità della struttura; qualora la disponibilità della struttura derivi da un contratto di locazione, affitto o comodato, tale contratto deve essere allegato alla domanda e avere una durata pari ad almeno la durata triennale dell’accreditamento.

Le strutture per i trasporti sanitari e quelle per la riabilitazione funzionale ambulatoriale, oltre alla documentazione sopra riportata, devono allegare:
- elenco nominativo del personale, con indicazione della qualifica e del titolo di studio posseduto, della funzione organizzativa assegnata nonché del monte ore settimanale, firmato dal legale rappresentante
- elenco dei fornitori esterni di prestazioni e servizi di cui si avvale la struttura.