Incentivi ai Comuni per la predisposizione dei PEBA / Piani di Eliminazione delle Barriere Architettoniche (Legge regionale 19 marzo 2018, n. 10, articolo 8 bis, comma 8).

Si precisa che il termine di cui all'articolo 8 bis, comma 7, della Legge regionale 10/2018 è individuato quale termine ultimo per l'affidamento dell'incarico, di conseguenza l'incarico può essere affidato anche in data antecedente la concessione del contributo, a condizione che le spese siano sostenute successivamente alla presentazione della domanda, come previsto dal comma 6 del medesimo articolo 8 bis.

Finalità

Allo scopo di incentivare i Comuni all'adozione dei PEBA, l'Amministrazione regionale è autorizzata a concedere un contributo a sostegno delle spese sostenute per la sua predisposizione. Il contributo può essere richiesto una sola volta nell'arco di un triennio in relazione a PEBA che abbiano come oggetto aree, percorsi ed edifici non ancora analizzati in PEBA precedenti.

Ritorna all'indice

Chi può presentare domanda

I Comuni del Friuli Venezia Giulia che si impegnano a predisporre il PEBA secondo le Linee guida metodologiche approvate dalla Regione, disponibili qui a destra in "documentazione".

Ritorna all'indice

Misura dell'agevolazione e contenuto della domanda

Il contributo è pari al 50% della spesa sostenuta dal Comune e in ogni caso non può superare gli importi di seguito indicati e stabiliti in relazione alla popolazione residente nel Comune al 31 dicembre dell'anno precedente alla presentazione della domanda:
- 3.000 euro per i Comuni fino a 2.000 abitanti
- 5.000 euro per i Comuni tra 2.001 e 5.000 abitanti
- 10.000 euro per i Comuni tra 5.001 e 10.000 abitanti
- 20.000 euro per i Comuni tra 10.001 e 20.000 abitanti
- 40.000 euro per i Comuni oltre i 20.000 abitanti

Ritorna all'indice

Termini per la presentazione della domanda

Il decreto n. 3938/TERINF del 23 settembre 2021 ha disposto un ulteriore finanziamento di 265.000,00 euro per l'anno 2021 per i contributi rivolti ai Comuni a sostegno delle spese per la predisposizione dei Piani di Eliminazione delle Barriere Architettoniche (PEBA).

Pertanto è possibile procedere all'evasione di tutte le domande pervenute entro il 1° marzo 2021 risultate ammissibili (vedi decreto 1623/2021).

Le domande presentate dopo tale data e fino al 1° marzo 2022 - che risulteranno rispettare i requisiti di ammissibilità - saranno soddisfatte nell'annualità 2022.

Ritorna all'indice

Come presentare la domanda

La domanda, compilata in ogni sua parte, sottoscritta digitalmente dal legale rappresentante del Comune, è inviata via posta elettronica certificata alla Direzione centrale Infrastrutture e Territorio all'indirizzo mail territorio@certregione.fvg.it
Il modello di domanda si trova qui a destra in "modulistica".

Ritorna all'indice

Concessione del contributo

I contributi sono concessi sulla base dell'elenco formato secondo l'ordine di protocollazione in arrivo, a seguito della verifica dell'ammissibilità della domanda. Qualora l'ammontare complessivo della spesa ammissibile per le domande finanziabili pervenute risulti superiore alla dotazione finanziaria prevista per l'anno in corso, le domande utilmente collocate in elenco sono valide ai fini della concessione del contributo (procedimento a sportello ex Legge regionale 7/2000, articolo 36, comma 4, "Testo unico delle norme in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso").
L'incarico per la predisposizione del PEBA è affidato entro 180 giorni dalla data di ricevimento del decreto di concessione del contributo.
Per ogni ulteriore dettaglio si rinvia alle indicazioni contenute nell'Avviso che si trova qui a destra in "normativa".

Ritorna all'indice

Contatti

Per informazioni riguardo alla linea contributiva:
dott.ssa Consuelo Simone
tel. 0481 386360
email consuelo.simone@regione.fvg.it

Per informazioni e consulenze in materia di accessibilità ed eliminazione delle barriere architettoniche:
Centro Regionale di Informazione su Barriere architettoniche e Accessibilità (CRIBA)
dott. Michele Franz
arch. Paola Pascoli
tel. 0432 1745161

Ritorna all'indice