Contributi per l'acquisto di arredi e attrezzature, lavori, realizzazione di parcheggi e attività di promozione turistica (articolo 3 commi da 20 a 23 della Legge regionale 6 agosto 2021, n. 13).

Con Decreto del Presidente della Regione 9 marzo 2017 n. 60/Pres è stato emanato il Regolamento recante i criteri e le modalità per la concessione dei contributi ai proprietari e conduttori di campeggi in area montana di proprietà pubblica e privata come definiti dall’articolo 29 comma 3 della Legge regionale 21/2016, in attuazione dell’articolo 2, commi da 38 a 42, della Legge regionale 29 dicembre 2016, n. 25 (Legge di stabilità 2017).

Beneficiari

I beneficiari sono i proprietari e conduttori di campeggi, sia pubblici che privati, interamente ubicati in Comuni il cui territorio sia classificato montano ai sensi dell’articolo 2 della legge regionale 20 dicembre 2002, n. 33 (Istituzione dei Comprensori montani del Friuli Venezia Giulia).

Per i comuni parzialmente montani l’individuazione della zona ammissibile al finanziamento avviene in base alla cartografia del territorio montano regionale .

Ritorna all'indice

Iniziative finanziabili e spese ammissibili

Sono finanziabili i seguenti interventi:
a) acquisto di arredi e attrezzature;
b) lavori di ammodernamento, ampliamento, ristrutturazione e manutenzione straordinaria e di ammodernamento;
c) realizzazione di parcheggi, anche mediante l’acquisto di immobili a servizio delle strutture ricettive;
d) attività di promozione turistica.

Sono ammissibili a contributo esclusivamente le spese sostenute per interventi realizzati successivamente alla presentazione della domanda e riconducibili alle seguenti tipologie:
1. acquisto di arredi e attrezzature, ad esclusione di materiale usato per l’intervento di cui all’articolo 3 comma 1 lettera a). Non sono ammissibili le spese riguardanti beni soggetti a facile usura, quali, a titolo esemplificativo, biancheria e stoviglie;
2. spese per lavori per gli interventi di cui all’articolo 3 comma 1 b) e c), così come indicati all’articolo56 comma 2 della legge regionale 31 maggio 2002, n.14;
3. ai fini dell’attività di promozione di cui all’articolo 3 comma 1 lettera d) turistica esclusivamente le spese per l’ideazione e la produzione di veicoli informativi, gadgets e altri materiali promozionali dell’iniziativa.

Ai sensi dell’articolo 3 comma 21 della Legge regionale 6 agosto 2021, n. 13, per gli interventi di cui alle lettere b) e c) dell’articolo 3, comma 1, del Regolamento, realizzati dai conduttori della struttura ricettiva su immobili di proprietà pubblica o di altri privati, gli stessi sono tenuti a presentare, a pena di inammissibilità della domanda, la dichiarazione dell'assunzione dell’impegno a che i beni oggetto di finanziamento permangano di proprietà pubblica o del soggetto terzo privato anche dopo la scadenza del vincolo di destinazione.

Ritorna all'indice

Regime di aiuto ed ammontare del contributo

I contributi sono erogati nel rispetto del regime “de minimis” di cui al Regolamento (UE) n. 1407 della Commissione del 18 dicembre 2013.

Il contributo è concesso nella misura massima di euro 200.000,00 e fino all’80 per cento della spesa ammissibile.

Ritorna all'indice

Presentazione della domanda

La domanda di contributo va presentata alla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia – Direzione Centrale risorse agroalimentari forestali e ittiche - Servizio coordinamento politiche per la montagna, entro il 31 marzo di ogni anno.

Per l’anno 2021 le domande devono essere presentate entro il giorno 15 settembre 2021.

La domanda di contributo, redatta secondo il Modello disponibile nel menu qui a destra (Modello A  e/o B), va presentata esclusivamente con Posta Elettronica Certificata (PEC) all’indirizzo PEC montagna@certregione.fvg.it

Gli allegati D ed E previsti dal Regolamento per la presentazione della dichiarazione di cui all’articolo 6 comma 5 del Regolamento stesso , non devono essere presentati dal soggetto richiedente.

Ritorna all'indice