Nel luglio 2019 la Regione ha intrapreso una campagna volta alla ricognizione delle coperture in cemento amianto con l’utilizzo di immagini ad alta definizione rilevate da drone. Il progetto prevede la mappatura su 25 Comuni interessando oltre il 50% degli abitanti.

I Comuni mappati sono:
  • Azzano Decimo
  • Cervignano del Friuli
  • Cividale del Friuli
  • Codroipo
  • Cordenons
  • Fiume Veneto
  • Fontanafredda
  • Gemona del Friuli
  • Gorizia
  • Latisana
  • Maniago
  • Manzano
  • Monfalcone
  • Porcia
  • Pordenone
  • Pradamano
  • Ronchi dei Legionari
  • Sacile
  • San Giovanni al Natisone
  • San Vito al Tagliamento
  • Spilimbergo
  • Tavagnacco
  • Tolmezzo
  • Trieste
  • Udine

Cosa deve fare il cittadino/impresa che possiede un edificio nei Comuni sopra elencati?

Qualora il proprietario non sia già venuto a conoscenza, tramite comunicazione da parte del Comune, dell’inserimento della propria copertura nell’archivio regionale amianto ARAm, si deve rivolgere in Comune e chiedere il Certificato di mappatura dell’edificio di sua proprietà. il Certificato di mappatura riassume le caratteristiche della copertura e contiene il codice ID_Unità che identifica in modo univoco l’edificio. Il codice ID_Unità dovrà essere comunicato alla ditta di bonifica nel momento in cui verrà effettuata la rimozione. Questo consente di togliere la copertura dall’archivio regionale ARAm e di aggiornare la mappatura.

Nel caso in cui si voglia procedere con l’autorimozione di piccole quantità, invece, il codice ID Unità dovrà essere comunicato ad ARPA, all’indirizzo mail progetto.amianto@arpa.fvg.it con indicazione dell’avvenuta bonifica.

 

NOTA BENE:

Se la copertura o il manufatto non è stato inserito in ARAm, il proprietario potrà procedere alla bonifica tramite ditta autorizzata o autorimozione, senza la comunicazione dell’ID_Unità, allegando la dichiarazione del Comune che attesti tale circostanza.

 

Come usare l'ID_UNITA'